Crea sito

La crisi della Chiesa di Gerusalemme

sabato, 11 ottobre 2008

La crisi della Chiesa di Gerusalemme

COLLETTA DELLE CHIESE SORELLE

per la crisi della  Chiesa madre di Gerusalemme

Tempio di Gerusalemme 800px-Temple_mount_south_wall

Il tempio di Gerusalemme, frequentato anche dai giudeo cristiani prima della sua distruzione.

L’amore per i poveri è liturgia”: l’ha appena detto Benedetto all’udienza generale, aggiungendo questa frase improvvisata al testo che stava leggendo e con il quale commentava quanto scrive Paolo ai Corinti a proposito della colletta per i poveri di Gerusalemme realizzata dalle comunità “paoline”: che cioè essa costituiva “un servizio sacro” nei confronti dei “fratelli” che si trovavano nel bisogno (2 Corinti 9, 12).

(2Cor cap. 8-9) 8. LA COLLETTA PER I CRISTIANI DI GERUSALEMME
Note generali Capitolo 8 I capitoli 8-9 sono un piccolo trattato sulla generosità cristiana verso i fratelli, su quella che noi oggi chiamiamo solidarietà, cioè la carità operosa, che ha come via di espressione la raccolta di fondi.
Paolo l’aveva fortemente sollecitata nel suo passaggio tra le Chiese dell’Acaia, la provincia romana a cui era ormai ridotta la Grecia.
Questa colletta era destinata alla comunità di Gerusalemme e aveva non solo lo scopo di sostenere alcuni fratelli in difficoltà, ma soprattutto di attestare una profonda comunione tra cristiani di origine ebraica e cristiani di matrice pagana.
Paolo porta a modello le Chiese della Macedonia (tra queste c’era Filippi), la cui generosità è stata pronta e ampia. Ricorda poi ai Corinzi che Tito aveva proposto a loro di collaborare a questa impresa e ora è giunto il momento di portarla a compimento senza riserve, facendola diventare una prova della sincerità dell’amore fraterno.
Esso ha come punto di riferimento Cristo, la cui incarnazione è letta da Paolo come un atto di donazione: è ciò che esprime la bella formula ­ sembra quasi sintetizzare l’inno cristologico che leggeremo in Filippesi 2,6-8 ­ evocata nel versetto 9 («da ricco che era, Cristo si è fatto povero per voi, perché voi diventaste ricchi per mezzo della sua povertà»). Con un sottile cenno di ironia l’apostolo ammonisce i Corinzi a non tirarsi indietro proprio ora, dopo che essi erano stati i primi a volere questa colletta.
Ognuno dia secondo le personali disponibilità, consapevoli che i Corinzi sono nell’abbondanza rispetto all’indigenza in cui versa la Chiesa di Gerusalemme, anche a causa di una carestia menzionata in Atti 11,28, indigenza che non era stata risolta dalla comunione dei beni praticata da quella Chiesa (Atti 2,42-47; 4,32-37).
L’appello alla generosità è sostenuto con una citazione biblica, desunta dall’Esodo (16,18), ove si sottolineava che la manna fu donata da Dio secondo criteri di uguaglianza, esempio da imitare da parte dei cristiani nel loro impegno di solidarietà. Per raggiungere lo scopo, l’apostolo ha delegato Tito («mio compagno e collaboratore presso di voi») e altri inviati che rappresentano le altre Chiese (versetto 23).
Essi sono elogiati per la loro opera e l’importanza della loro missione («quanto ai nostri fratelli, essi sono delegati delle Chiese e gloria di Cristo»).
E coglie l’occasione per ribadire la sua onestà in questa operazione, citando, secondo l’antica versione greca dei Settanta, un passo del libro dei Proverbi (3,4) sul corretto comportamento presso Dio e davanti agli uomini (versetto 21).
Coloro che sono impegnati nella raccolta, chiamati in greco apostoloi (versetto 23), ma nel senso più generale di “inviati”, «delegati» da parte delle Chiese, sono una vera e propria «gloria di Cristo».
Essi, infatti, testimoniano e contribuiscono a rendere efficace il comandamento dell’amore, che è alla base della morale e della visione ecclesiale del vangelo.
Invito alla generosità

1 Vogliamo farvi nota, fratelli, la grazia di Dio concessa alle Chiese della Macedonia:
2 nonostante la lunga prova della tribolazione, la loro grande gioia e la loro estrema povertà si sono tramutate nella ricchezza della loro generosità.
3 Posso testimoniare, infatti, che hanno dato secondo i loro mezzi e anche più dei loro mezzi, spontaneamente,
4 domandandoci con insistenza la grazia di prendere parte a questo servizio a favore dei santi.
5 Superando anzi le nostre stesse speranze, si sono offerti prima di tutto al Signore e poi a noi, secondo la volontà di Dio.
6 Perciò abbiamo pregato Tito di portare a compimento fra voi quest’opera generosa, dato che egli stesso l’aveva cominciata.
7 E come abbondate in ogni cosa, nella fede, nella parola, nella scienza, in ogni zelo e nella carità che vi abbiamo insegnato, così abbondate anche in quest’opera generosa.
8 Non dico questo per farvene un comando, ma solo per mettere alla prova la sincerità del vostro amore con la premura verso gli altri.
9 Conoscete infatti la grazia del Signore nostro Gesù Cristo: da ricco che era, si è fatto povero per voi, perché voi diventaste ricchi per mezzo della sua povertà.
10 E a questo riguardo vi do un consiglio: si tratta di cosa vantaggiosa per voi, che fin dall’anno passato siete stati i primi, non solo a intraprenderla ma a desiderarla.
11 Ora dunque realizzatela, perché come vi fu la prontezza del volere, così anche vi sia il compimento, secondo i vostri mezzi.
12 Se infatti c’è la buona volontà, essa riesce gradita secondo quello che uno possiede e non secondo quello che non possiede.
13 Qui non si tratta, infatti, di mettere in ristrettezza voi per sollevare gli altri, ma di fare uguaglianza.
14 Per il momento la vostra abbondanza supplisca alla loro indigenza, perché anche la loro abbondanza supplisca alla vostra indigenza, e vi sia uguaglianza, come sta scritto:
15 Colui che raccolse molto non abbondò, e colui che raccolse poco non soffrì l’indigenza.
16 Siano rese grazie a Dio, che infonde la medesima sollecitudine per voi nel cuore di Tito!
17 Egli, infatti, ha accolto il mio invito e ancor più pieno di zelo è partito spontaneamente per venire da voi.
18 Con lui abbiamo inviato pure il fratello che ha lode in tutte le Chiese a motivo del vangelo;
19 egli è stato designato dalle Chiese come nostro compagno in quest’opera di carità, alla quale ci dedichiamo per la gloria del Signore, e per dimostrare anche l’impulso del nostro cuore.
20 Con ciò intendiamo evitare che qualcuno possa biasimarci per questa abbondanza che viene da noi amministrata.
21 Ci preoccupiamo infatti di comportarci bene non soltanto davanti al Signore, ma anche davanti agli uomini.
22 Con loro abbiamo inviato il nostro fratello, di cui abbiamo più volte sperimentato lo zelo in molte circostanze; egli è ora più zelante che mai per la grande fiducia che ha in voi.
23 Quanto a Tito, egli è mio compagno e collaboratore presso di voi; quanto ai nostri fratelli, essi sono delegati delle Chiese e gloria di Cristo.
24 Date dunque a loro la prova del vostro affetto e della legittimità del nostro vanto per voi davanti alle Chiese.

Note storiche Capitolo 8 Tito ebbe un ruolo importante nei rapporti tra l’apostolo e la Chiesa di Corinto.
Fu lui infatti a visitare la comunità dopo che si erano creati problemi nei confronti di Paolo; forse durante la visita consegnò la lettera scritta da Paolo “tra molte lacrime” (2,4).
La missione di Tito ebbe successo: egli poté rassicurare Paolo sulla sollecitudine della comunità (7,6).
In 8,6 si parla di una seconda visita a Corinto, per raccogliere fondi a favore dei poveri di Gerusalemme.
Forse in questa seconda visita Tito consegnò un’altra lettera, cioè la 2Corinzi.
Paolo parla di lui anche nella lettera ai Galati (2,1), raccontando che lo aveva accompagnato nella visita agli apostoli in Gerusalemme.
Tito però non viene ricordato negli Atti degli Apostoli.
La lettera a lui indirizzata, conservata nel Nuovo Testamento, presuppone un suo ministero a Creta

(Foto: Paolo manda la lettera a Tito.Miniatura, secolo XV.Venezia, Biblioteca Marciana).

 

2Timoteo 4,10, invece, parla di una sua visita in Dalmazia. Gli incaricati per la colletta.
Oltre Tito vengono menzionati due “fratelli” (cioè cristiani).
Poiché di solito Paolo nelle sue lettere fa sempre il nome di chi collabora con lui, qualcuno ha pensato che i nomi siano stati cancellati dal testo in un secondo tempo, per un motivo a noi ignoto.
Un’opinione tradizionale ritiene che il “fratello” di cui si parla al versetto 18 sia Luca, l’autore del terzo vangelo.
Altri pensano a cristiani delle comunità fondate da Paolo, forse uno di quelli menzionati in Atti 20,4 (Sopatro, Aristarco e Secondo).
Sono stati suggeriti anche i nomi di Barnaba, Marco e Silvano.

(Foto: Presentazione delle offerte a Paolo.Miniatura, secolo XV.Venezia, Biblioteca Marciana.

 

 

 

1Corinzi 16

La colletta (2Cor cap. 8-9) – In due biglietti, scritti probabilmente uno alla comunità di Corinto (cap.8) e uno alle comunità della Grecia (cap. 9), Paolo invita i cristiani ad essere generosi nella raccolta di denaro che egli aveva indetto tra le comunità della Galazia, della Macedonia e della Grecia a favore della comunità povera di Gerusalemme (Gal2, 10). Tale raccolta è chiamata «servizio» (diakonia: 8,4; 9,1), «grazia» (chàris: 8,4) a cui partecipare, «culto» reso a Dio (leitourghìa: 9,12).

Tale gesto, che sembrerebbe profano, è in realtà un gesto sacro di culto a Dio. Ricordarsi dei poveri è dare culto al Signore, celebrare una sacra liturgia. Due sono i grandi motivi che Paolo porta per sollecitare la generosità dei fedeli: l’esempio di Cristo che da ricco si fece povero per noi (8,9) ed il fatto che chi dà con generosità con abbondanza poi anche raccoglierà (9,6) e sarà ricompensato da Dio

 

LA CHIUSA DELLA LETTERA
Comunicazioni, raccomandazioni e saluti.

1Corinzi 16

La chiusa della nostra Epistola è analoga a quella che troviamo nelle altre lettere di Paolo. Si confrontino, ad esempio, le Epistole ai Romani, ai Colossesi, agli Efesi. Essa contiene:

A) Comunicazioni relative alla colletta per i Cristiani di Giudea ed alla prossima visita a Corinto di Paolo, come pure dei suoi collaboratori Timoteo ed Apollo 1Corinzi 16:1-12;

B) Raccomandazioni concise dettate dallo stato della chiesa 1Corinzi 16:13-18;

C) I saluti finali 1Corinzi 16:19-24.

 

A) 1Corinzi 16:1-12 Comunicazioni varie

San Paolo Apostolo 20400AR

1Corinzi 16:1-4

1Ora, se volete partecipare alla colletta per i nostri fratelli di Gerusalemme, seguite anche voi le istruzioni che ho dato alla comunità della Galazia.

2Ogni domenica, ciascuno di voi, secondo le sue possibilità, metta da parte quel che è riuscito a risparmiare e lo conservi a casa sua. Così, quando verrò da voi, non ci sarà più bisogno di fare una colletta.

3Manderò gli uomini che voi avrete scelti, con lettere di presentazione, a portare la vostra offerta a Gerusalemme.

4Se poi sarà opportuno che ci vada anch’io, faranno il viaggio con me.”

La colletta per i santi

La colletta per i santi di Giudea non era argomento nuovo per i Corinzi, come risulta da 2Corinzi 8;9, e dal modo stesso in cui l’Apostolo qui vi accenna. Esso era stato probabilmente raccomandato nella lettera cui allude 1Corinzi 5:9. Paolo si era impegnato in Gerusalemme a non dimenticare i poveri della Giudea ai quali, una volta di già, avea recato il soccorso dei cristiani antiocheni Galati 2:10; Atti 11:28-30. La chiesa di Gerusalemme colle sue sorelle minori di Giudea s’era formata principalmente fra le classi povere; aveva sofferto la persecuzione a più riprese; la carestia si era aggravata sul paese, talchè non era ingiustificato l’appello di Paolo alle chiese d’origine pagana perchè venissero in aiuto alle loro sorelle giudeo-cristiane (Cfr. Atti 8: l; 12:1; Ebrei 10:32-36).

 

L’Apostolo ha esortato i Corinzi ad «abbondare nell’opera del Signore»; e, quasi a dimostrare che le occasioni non fanno difetto, dà subito alcune pratiche direzioni sul modo più proficuo di fare la colletta per i santi.

Quanto alla colletta destinata ai santi…

cioè al sollievo dei cristiani poveri di Gerusalemme e dintorni, come si deduce da Romani 15:26; Atti 24:17, ecc. La parola qui adoperata per colletta (logia) non si trova altrove nel N. T., ove abbiamo invece quelle di «grazia» o favore, di «partecipazione», di «servigio sacro», di «elemosina ed offerte» per designare lo stesso atto di carità.

fate anche voi come ho prescritto alle chiese della Galazia.

In qual modo, e con quale risultato, lo ignoriamo. Bengel ha notato come l’Apostolo pone davanti ai Corinzi l’esempio dei Galati e più tardi dei Macedoni, davanti ai Macedoni quello dei, Corinzi e davanti ai Romani quello dell’Acaia e della Macedonia, perchè grande è la potenza dell’esempio. Ad ogni modo, resta vero che «alle alte sue facoltà speculative e dialettiche, l’Apostolo univa uno spirito profondamente pratico» (Godet).

2 Ogni primo giorno della settimana, ciascun di voi metta da parte per farne un fondo, quel tanto che gli permetterà la prosperità ricevuta

(lett. «ponga presso sè stesso [qualcosa], tesoreggiando la prosperità ricevuta»). Gli Ebrei non avevano dei nomi per ciascun giorno della settimana; quindi i giorni venivano designati secondo l’ordine in cui succedevano al Sabato. Il sabato stesso sotto la forma singolare o plurale è adoperato a significar la settimana Matteo 28:l; Marco 16:9; Luca 18:12; Atti 20:7. È questo il primo indizio che il giorno della risurrezione di Cristo veniva solennizato dai Cristiani. L’anno seguente troviamo la menzione Atti 20:7; «Nel primo giorno della settimana essendo noi radunati per rompere il pane…». Più tardi Apocalisse 1:10 si parla del «giorno del Signore» e nella Didachè (principio 2o sec.) della «domenica del Signore» (‘h knriakh kurion). La frequente ricorrenza del giorno sacro al Signore risorto ed alla comunione fraterna è il motivo per cui l’Apostolo dà questa prescrizione. È più facile dare poco e spesso, che non molto a lunghi intervalli. Inoltre ben si accompagnano le opere della carità alle pratiche della pietà verso Dio. «Ciascuno» deve dare, così il povero come il ricco; ma le offerte che costituiscono il fondo accumulato da ciascun fratello in casa sua, devono esser proporzionate alla prosperità materiale concessa da Dio ad ogni famiglia od individuo. Facendo la colletta alla lunga, si poteva mettere assieme una somma più considerevole, ed al suo arrivo a Corinto, Paolo non avrebbe più ad occuparsene. Perciò soggiunge:

affinchè le collette non abbiano a farsi [solo] quando verrò.

Fors’anche desiderava lasciare intieramente ai Corinzi il maneggio delle somme ch’essi raccoglierebbero.

3 E quando sarò giunto, coloro che voi avrete scelti

(lett. «approvati»),

io li manderò con lettere a portare la vostra liberalità

(lett. «grazia»)

in Gerusalemme.

Si può anche tradurre col Diod. «coloro che voi avrete approvati per lettere», cioè, per mezzo di regolare mandato in iscritto. Paolo vuole che siano i delegati delle chiese a portar questo sussidio per evitare ogni pretesto a sospetti 2Corinzi 8:20 ed affinchè la fraterna comunione tra le chiese gentili e giudaiche sia suggellata in modo più solenne e palese.

4 E se converrà che anch’io ci vada, essi verranno meco.

Dice lett. «Se sarà degno». Cioè se varrà la pena, sia per l’entità della colletta, sia per il fine spirituale anzidetto, che io, quale Apostolo dei Gentili, mi metta a capo di questa deputazione… Nel fatto sappiamo ch’egli poi si decise ad andare a Gerusalemme.

5 2. 1Corinzi 16:5-12 Visita a Corinto di Paolo, di Timoteo e di Apollo

Avendo, a proposito della colletta, ricordato la visita ch’egli intende fare a Corinto, l’Apostolo aggiunge qualche particolare sul suo progetto.

Or io mi recherò da voi dopo che sarò passato per la Macedonia (poichè io passo per la Macedonia),

6 e forse soggiornerò qualche tempo presso di voi od anche ci passerò l’inverno, affinchè voi mi facciate proseguire per il luogo dove andrò,

fornendomi di compagni e delle cose necessarie al viaggio. Da 2Corinzi 1:15 e segg., pare che Paolo avesse manifestato l’intenzione di recarsi per mare direttamente da Efeso a Corinto per visitare poi la Macedonia; ma le nuove di Corinto gli avevano fatto modificare il suo piano 2Corinzi 1:23; Atti 19:21. Il «dove andrò» poteva essere Gerusalemme o Roma.

7 Perciocchè io non voglio, al presente, vedervi di passaggio; poichè (testo emend.) io spero fermarmi qualche tempo presso di voi, se il Signore lo permette.

La particella arti (al presente, Cfr. 1Corinzi 13:12; 15:6) può significare «questa volta», ed in tal caso si ha da supporre che, dopo il primo soggiorno di diciotto mesi in Corinto, Paolo vi facesse una brevissima visita durante la sua lunga permanenza in Efeso. (Vedi introduzione). Non accettando quest’ipotesi, la particella s’avrebbe a spiegar così: Nel mio primo progetto intendevo vedervi passando, ma ora, secondo il mio piano attuale, desidero fermarmi più a lungo.

8 Or io mi fermerò in Efeso,

ove sono attualmente e donde io vi scrivo,

fino alla Pentecoste;

9 mi è infatti aperta [qui] una porta grande ed efficace e vi sono molti avversari

od oppositori. «Porta aperta», come spesso nel linguaggio di Paolo 2Corinzi 2:12, indica una opportunità di sparger l’Evangelo. La porta è grande perchè l’occasione è propizia per annunziare la Parola a grandi masse; è efficace perchè l’opera è benedetta di grandi risultati. Ciò non avviene però senza provocare la opposizione di molti che sono lesi nei loro interessi, come Demetrio e compagni, o urtati nei loro sentimenti religiosi, o ripresi della loro corruzione morale. Il crescer dell’opposizione rende tanto più necessaria la presenza dell’Apostolo il quale già scorge i prodromi dell’uragano demetriano scatenatosi intorno a quel tempo. Cfr. Atti 19.

10 Prima dell’Apostolo, deve giungere a Corinto il suo giovane collaboratore Timoteo, di cui 1Corinzi 4:17 ha detto di già: «Vi ho mandato Timoteo»; però, siccome l’avea mandato per la via della Macedonia Atti 19:22 ove dovea visitar le chiese, e siccome i viaggi erano lenti, i pericoli grandi, e molte le circostanze che potevano sopravvenire a modificare un piano, le istruzioni date da Paolo avevano una certa latitudine. Perciò dice: «Se viene». Nel fatto non vi è andato prima di Paolo col quale lo troviamo in Macedonia 2Corinzi 1:1. Chi vi andò, nel frattempo, fu Tito 2Corinzi 2:12; 7:6-7,13-15,23.

Se viene Timoteo, guardate ch’egli abbia ad essere senza timore presso di voi, poichè egli si adopera al par di me nell’opera del Signore.

Timoteo era giovane, di carattere timido 1Timoteo 4:12; 2Timoteo 1:6-7; e la chiesa di Corinto era in uno stato tale da ispirar timore ad operai anche più provetti e coraggiosi. Quindi la raccomandazione di Paolo a favore di chi lavora con sincerità e zelo disinteressato pari a quelli dell’Apostolo Filippesi 2:19-21.

11 Niuno adunque lo sprezzi

per la sua giovanezza o per la sua timidità.

Ma fatelo proseguire in pace

o «fate ch’egli parta in pace». senza essere stato amareggiato dalle vostre contese o dal vostro orgoglio.

affinchè venga da me, poichè io l’aspetto insieme coi fratelli,

per cui pare si debbano intendere, come al versetto seguente, i delegati Corinzi che sono attualmente presso all’Apostolo.

12 Da Corinto, si era fatto premura ad Apollo di recarsi colà e Paolo, sicuro della saviezza cristiana del suo collega, aveva anch’egli insistito perchè facesse una visita alla chiesa.

Quanto al fratello Apollo, io l’ho molto esortato a recarsi da voi coi fratelli,

cioè coi tre delegati nominati a 1Corinzi 16:17 e che dovevano partire fra poco:

ma egli assolutamente non ha avuto volontà di andare ora; andrà però quando ne avrà l’opportunità.

Apollo, essendo allora occupato in Efeso, in un lavoro proficuo, non lo voleva abbandonare, tanto più che sapeva l’uso settario fatto del suo nome a Corinto. Rimandava perciò la sua visita a tempo più opportuno.

13 B. 1Corinzi 16:13-18 Raccomandazioni

 

Il suo progetto di visita, la venuta probabile di Timoteo, il nome di Apollo ricordano vivamente a Paolo lo stato della chiesa; ond’è che, nel congedarsi, traccia ancora alcune raccomandazioni concise come gli ordini d’un capitano.

Vegliate,

state all’erta poichè la rilassatezza è un torpore pericoloso che favorisce le mire del nemico;

state fermi nella fede

non lasciandovi smuovere dagli errori che taluni spargono in mezzo a voi 1Corinzi 15:58;

portatevi virilmente,

in fatto di coraggio morale, così nel recidere il male che rode la chiesa, come nel resistere alle malsane influenze del di fuori:

fortificatevi

nella forza che viene dall’Alto Efesini 6:10 e segg.

14 Tutte le cose vostre facciansi con carità,

sia che trattisi delle relazioni tra fratelli di diverse tendenze, tra forti e deboli, sia che trattisi dell’uso di doni, ecc. Quest’esortazione rievoca 1Corinzi 13 dinanzi ai fratelli. Anche la raccomandazione che segue è dettata dallo stato della chiesa, essendo i Corinzi, come osserva il Godet, «naturalmente disposti alla mancanza di sottomissione e di rispetto verso quelli che, per l’età, per l’esperienza ed i servizii loro. erano degni della venerazione del gregge. Quarant’anni più tardi, Clemente rimprovera loro ancora lo stesso difetto».

15 Ora, fratelli, io vi [ci] esorto: voi conoscete la famiglia di Stefana, [e sapete] ch’essa è le primizie

la prima famiglia convertita,

dell’Acaia

1Corinzi 1:16: questo costituisce un titolo al rispetto della chiesa, ma ve n’è un altro più importante nell’abnegazione e nello zelo con cui si sono consacrati al servizio dei santi:

e che si sono dedicati

(lett. «disposti»)

al servizio dei santi

volonterosamente e gratuitamente. Di che natura fosse quel servizio, non sappiamo.

16 Ad ogni modo, com’essi si sono fatti vostri servitori,

Ancora voi sottomettetevi a cotali persone, ed a chiunque collabora e fatica.

S’intende: nell’opera del Signore, in qualche modo. Essi meritano tutti la deferenza ed i riguardi della fratellanza. «Molti lavorano, pochi faticano» (Edwards).

17 Ora io mi rallegro della venuta

o presenza

di Stefana, di Fortunato e di Acaico, perchè essi hanno supplito alla vostra assenza.

Dice lett. «alla mancanza di voi [stessi]». Nonostante i varii difetti ripresi in loro, Paolo sente vivo affetto per i suoi figli spirituali e la loro lontananza è una privazione per lui. I tre delegati volonterosi che gli hanno recato la lettera della chiesa e, con essa, un soffio di comunione fraterna coi credenti dell’istmo, gli hanno fatto del bene.

18 Perciocchè hanno recato sollievo allo spirito mio ed al vostro

inquantochè, per la chiesa, dovea pur essere un sollievo il mantenere affettuose relazioni col suo padre spirituale e il domandargli consiglio nelle difficoltà che si presentavano. Chi fossero Fortunato (nome latino) ed Acaico (nome derivato dalla contrada d’origine), non sappiamo. Certo erano fra i cristiani più stimabili di Corinto, ma non vi è ragione d’identificarli con «quei di casa Cloe» 1Corinzi 1:11.

Mostrate dunque di apprezzare coloro che sono tali

Lett. «conoscete bene…» cioè: riconoscete per quel ch’esse sono veramente, cotali persone.

19 C. 1Corinzi 16:19-24 I saluti finali

 

Vengono prima quelli dei cristiani asiatici, poi quello dell’Apostolo.

Vi salutano le chiese dell’Asia

cioè dell’Asia proconsolare, come ad es. Colosse, Ierapoli, Laodicea, ecc. Esse erano un rampollo dell’opera di Paolo e dei suoi collaboratori in Efeso Atti 19:10; 20:25. Saputa l’intenzione di Paolo di scrivere a Corinto, mandano i loro saluti. «Si sente, leggendo tali saluti, che la storia delle nazioni finisce e comincia quella di un popolo nuovo appartenente ad un altro ordine» (Godet).

Vi salutano molto nel Signore Aquila e Priscilla, insieme colla chiesa,

od assemblea,

ch’è in casa loro.

un saluto d’Aquila e Priscilla è improntato a particolare cordialità, perch’essi avevano assistito e contribuito al primo nascer della chiesa di Corinto Atti 18. Da Efeso ove i due coniugi si trovano attualmente, si recarono poi in Roma dond’erano stati espulsi, sotto Claudio Romani 16:3. In casa loro riunivasi una delle congregazioni in cui di necessità dovea suddividersi la chiesa di una grande città Romani 16:5; Colossesi 4:17; Atti 12:12. Secondo il Lightfoot, non si trovano indizi certi di locali speciali destinati al culto cristiano, prima del terzo secolo.

20 Vi salutano tutti i fratelli

della chiesa d’Efeso, senza eccezione.

Salutatevi gli uni gli altri con un santo bacio.

In comunione fraterna coi credenti lontani, dovevano a fortiori esserlo tra di loro, onde Paolo desidera che alla lettura della sua epistola si salutino col bacio di carità in uso tra i cristiani vedi Romani 16:16; 2Corinzi 13:12; 1Tessalonicesi 5:26. Giustino Martire dice che lo si dava dopo la preghiera, prima della S. Cena.

21 Dopo quello dei fratelli, Paolo manda il suo saluto apostolico che si riassume in tre parole: anatema, grazia, amore. Egli soleva dettare ad un amanuense le sue lettere; ma per autenticarle scriveva di proprio pugno le ultime righe. Il suo carattere era più grosso dell’ordinario stante la malattia degli occhi che lo affliggeva 2Tessalonicesi 3:17; Galati 6:11; Filemone 1:19.

Il saluto [è] di mano propria, di me Paolo.

22 Prima però d’implorar la benedizione solita sulla chiesa, egli pronunzia la condannazione di chi, pur professandosi cristiano, non ama il Signor Gesù.

Se alcuno non ha affezione per il Signore

Gesù Cristo, come si legge in una parte del MSC.

sia anatema; Maran-atha.

Il verbo Filein (aver affezione) esprime «un affetto di natura più personale, proprio di chi considera Cristo non come nemico da maledire, ma come amico da affezionare. Paolo accenna a quell’antipatia profonda, a quell’odio malvagio per Gesù Cristo che vediamo ad esemp. nel cuor d’un Giuliano apostata o nel cuor d’un Voltaire quando scriveva le tremende parole: Ecrasez l’infâme» (Edw.).

Anatema

significa maledetto, votato a distruzione, a perdizione. Cfr. Romani 9:3. Paolo non può che riconoscer giusta ed inevitabile la sentenza di maledizione su chi, avendo conosciuto Cristo, invece di amarlo, scientemente lo maledice. Cfr. 1Corinzi 12:3. Non si tratta qui di coloro che non conoscevano il Signor Gesù e per i quali Paolo si esponeva a quotidiani pericoli. Nello scrivere queste parole, Paolo anticipa, in qualche modo, la funzione di assessore nel giudicio sul mondo, di cui 1Corinzi 6:2-3. Quel giudicio finale, infatti, non è lontano, poichè «Il Signor nostro viene». Tal’è il senso della formula aramaica

Maran atha.

Lo stesso pensiero solenne troviamo, in Filippesi 4:5; Apocalisse 22:12, ecc. Il perchè Paolo adoperi l’aramaico, non è ben chiaro. Doveva esser questa una formula ben nota fra i cristiani. Nella Didachè viene inserita prima dell’amen, nella preghiera pubblica.

23 Sui credenti sinceri, per quanto deboli, l’Apostolo implora la grazia di cui è Mediatore il Signor Gesù.

La grazia dei Signor Gesù Cristo sia con voi,

in modo permanente: grazia per cancellare il peccato e per santificare il cuore.

24 E poichè ha dovuto mostrarsi severo nelle sue correzioni, Paolo vuol terminare coll’assicurare una volta ancora i Corinzi che il suo amore cristiano si estende a tutti e perdura inverso tutti, anche verso coloro che, per spirito di parte, gli sono poco benevoli. In Cristo, il comun Salvatore, egli può dimenticare ed amare.

Il mio amore

(o «la mia carità»)

[è] con tutti voi in Cristo Gesù. L’amen

finale che si legge nei codici, manca nel Vaticano (B), e si ritiene dai critici quale aggiunta, al pari dell’antica indicazione che lo segue: Ia ai Corinzi.

 

AMMAESTRAMENTI

 

1.Non era cosa nuova che a Gerusalemme si recassero offerte da varie parti del mondo, per il tempio e per i poveri; ma esse provenivano dagli Ebrei sparsi in tutti i paesi. Neppure poteva dirsi cosa nuova il veder degli uomini appartenenti a varie nazionalità uniti in una causa comune; ma quelle cause erano state fino allora la guerra o l’interesse. Qui abbiamo lo spettacolo, nuovo per il mondo, d’allora, di uomini di nazionalità diversa: Galati, Greci, Giudei, uniti non da un odio o da un interesse comune, ma da un amore comune. Secondo l’immagine di F. Robertson, Cristo è la grande calamita che unisce a sè razze e popoli divisi, e in pari tempo li unisce gli uni agli altri.

2. La sofferenza degli uni può servire, sotto il governo di Dio, non solo alla santificazione di chi è provato, ma, in altra guisa, anche a quella di coloro di cui sveglia i sentimenti di simpatia e provoca le opere di carità. Se una cosa ci è insegnata nella Scrittura è questa: che la sofferenza serve ad altissimi e vasti scopi di cui non conosciamo che una piccola parte.

3. Diversi principii importanti, in materia di doni, stanno alla base delle direzioni date da Paolo:

Le offerte per scopi religiosi e caritatevoli devono conservare, sotto il Nuovo Patto, carattere di spontaneità.

Tuttavia spontaneità non significa l’impulso del momento; tant’è vero che, secondo Paolo, i doni cristiani devono esser fatti sistematicamente. Più sono limitati i mezzi, e più sarà convenienza il dare a brevi intervalli.

Il dare sistematicamente non implica però che vi debba essere una regola invariabile ed uguale per tutti; anzi Paolo insegna che i doni devono essere proporzionati alla prosperità di ciascun donatore. Vi è così la possibilità per il povero di offrir l’obolo suo, come vi è per il ricco l’obbligo di dare largamente 1Timoteo 6:17-19.

L’amministrazione delle offerte dev’esser fatta in modo che il controllo più largo renda impossibili i sospetti dei maligni.

Il ministro del Vangelo che raccomanda opere caritatevoli e si adopera per procurare ad esse i mezzi materiali necessari, fa cosa in armonia coll’ufficio suo.

4. Tutti i nostri progetti di viaggi, di lavori, ecc., sono cose molto incerte e su cui va posta l’epigrafe di Paolo: «Se il Signore lo permette». Cfr. Giacomo 4:13-16.

5. Chi serve nell’opera del Signore, sia pur giovane e timido come Timoteo, o non rivestito di veste ufficiale come Stefana ed i suoi compagni, come Aquila e Priscilla, è degno del rispetto, della stima e della simpatia attiva della chiesa.

6. L’occasione offertaci di fare qualche bene, di fare molto bene, ha da considerarsi come un appello divino che ci traccia la via del dovere. Ma i grandi successi nell’opera di Dio, suscitano di solito grandi opposizioni. Il diavolo fa di tutto contro a coloro che lavorano di tutto cuore e con successo a distruggere il suo regno. Ma l’opposizione degli avversarii è un vento che accende vieppiù lo zelo dei fedeli ministri di Cristo. Invece di scoraggiarli, li anima di nuovo coraggio. Lavorare invano spegne l’ardore e snerva la volontà, ma lavorare con successo, anche se i nemici sono infuriati e bestemmiano e perseguitano, è cosa che invigorisce il banditore del Vangelo (Henry).

7. La manifestazione del Signor Gesù ad un’anima determina una crisi morale che fa capo alla benedizione od alla maledizione Matteo 25:34,41 del gran giorno in cui il Signore verrà per giudicare i vivi ed i morti. L’intimo sentimento del cuore verso il Signor Gesù è l’indizio più sicuro dell’orientamento della nostra vita morale e religiosa.


Paolo le chiese e Gerusalemme : La colletta per i poveri di Gerusalemme
Una lettura di 2 corinti cap. 8 e 9 di Yahn Melek
Il tema trattato in questo articolo è che relazione vi debba essere tra le chiese fondate dall’apostolo Paolo e la chiesa di Gerusalemme guidata dagli apostoli cominciando dal fratello del Signore Giacomo. Lo esamineremo guardando al caso della colletta organizzata per i poveri di Gerusalemme.
Nel capitolo 15 dai versi 25 al 28 Paolo sembra voler mostrare ai romani un esempio di comunione più che di carità per i poveri parlando delle chiese della Macedonia ( Tessalonica) e dell’Acaia( Corinto) che si erano “ compiaciute” di raccogliere una colletta per i Credenti di Gerusalemme.
Al verso 27 fa un’affermazione paradossale dicendo “ si sono compiaciute, ma esse sono in debito”.
Ora immaginate che un fratello vi inviti a casa sua offrendovi da mangiare e da dormire e voi piuttosto che ringraziarlo gli rispondiate “ sei molto gentile , ma è un tuo dovere ospitarmi”: Perché Paolo sottolinea che le chiese erano in debito?
Vediamo esattamente che cosa era accaduto leggendo integralmente i capitoli di 1 corinti cap. 16 e 2 corinti cap. 8 e 9. Atti cap.11 v.29-30
Paolo da istruzione sulla raccolta della colletta che non è destinata alla chiesa locale, ma ai poveri della ciesa di Gerusalemme .
Le istruzioni riguardano 4 aspetti:
1)      che venga fatta regolarmente e per tempo, ogni primo giorno della settimana, dunque non una raccolta occasionale per un bisogno specifico ( la carestia in Israele ),
2)      fatto ancora più importante che le chiese eleggano dei delegati che andranno loro stessi a Gerusalemme ( 2cor.8;19-23)
3)      la motivazione teologica: avete ricevuto i beni spirituali( pneumatica) siete in obligo di quelli materiali( sarkika) romani 15;27 , 1cor.9;11. L a tzedkà ( giustizia, uguaglianza 8.13)
4)      In che tempo del calendario biblico ( lev 23) la colletta viene fatta.
Siamo abituati a chiamare i viaggi di Paolo missionari : e questo è certamente vero, ma se leggiamo atti 15;2,4 atti 18;22 atti 21; 15-19 notiamo che tutti e tre i viaggi di Paolo terminavano a Gerusalemme e in genere in una delle tre festività comandate in Lev.cap.23 ( pasqua, pentecoste, festa delle capanne) ( atti 20,16) .Sappiamo che nel caso specifico della colletta Paolo intendeva recarsi per primavera, dunque ragionevolmente per Pasqua o Pentecoste. Perché?
Facciamo qui un’affermazione generale, Paolo credeva che la salvezza dei Gentili non era indipendente dalla salvezza d’Israele ( Romani 11) e dunque la ragione dei suoi viaggi era missionaria ma anche di comunione tra le chiese delle nazioni che lui aveva fondate .
Possiamo dire che la colletta da lui organizzata aveva un carattere di regolarità, che le chiese ardentemente desideravano avere comunione con la chiesa di Gerusalemme e che a questo riguardo era piuttosto dubbiosa ,convinta com’era che l’evangelo fosse solo per i Giudei.
Paolo chiede alle chiese di nominare degli inviati che portino loro stessi l’offerta anche se da lui guidati primo fra tutti il suo discepolo Tito. Dunque la ragione fondamentale non è l’aiuto materiale, ma una comunione che l’incontro tra fratelli realizzava. In Atti 20;4 c’è una lista di “ambasciatori” a Gerusalemme. Qual’è il significato di tutto questo? Un racconto occasionale o non piuttosto inserimento della chiesa dei gentili nel tronco d’Israele e la prefigurazione della salita a Gerusalemme per il ritorno del Signore( Zaccaria 14) ?
Ma la questione più importante è che questa visita a Gerusalemme per portare la colletta realizza uno scambio fondamentale: beni spirituali in cambio di beni materiali. I Credenti della Macedonia già ardevano del desiderio di dare, ma non è questa la cosa più importante ,quanto saper che la salvezza viene dai Giudei ( Giov.4;22) e la parola di Dio esce da Gerusalemme ( Isaia 2;3) e dunque che i nuovi convertiti sono in debito verso Israele.
Paolo chiama la colletta Grazia (charis 2cor.16.3), benedizione ( euloghia 2cor.9-5), servizio sacro ( diakonia 2 cor.15.26). Dunque ci troviamo davanti a un’istruzione per la chiesa di Corinto che lui però addita ad esempio per i Romani ( cioè noi) . L’Apostolo dà un valore sacro a questo servizio e affronta viaggi difficili per spargere prima l’evangelo e poi per collegare le nuove chiese che non sono solo quelle delle città ( Corinto o Tessalonica) ma anche le più piccole delle regioni (Acaia e Macedonia).Dunque lui compie te viaggi, regolarmente, di cui noi cogliamo l’aspetto eccezionale ,evangelistico, ma che sembrano avere un carattere di regolarità e di preparazione a cui sta introducendo anche la comunità di Roma e persino quella della Spagna.
Non è secondaria la programmazione di questi viaggi che ruota intorno alle festività ebraiche di pasqua ,pentecoste e le capanne. Di questo ci sono meno riferimenti scritturali, ma sappiamo che un’osservanza fondamentale della chiesa primitiva e un comandamento per ogni cristiano di origine giudea. Per Esempio l’evangelo di Giovanni colloca gli episodi del Signore nelle festività ebraiche sia mosaiche ( pasqua e capanne), che di tradizione ebraica come la festa della dedicazione detta anche delle luci (giov.10;22). Ancora di più sappiamo che il Signore Gesù si recava a Gerusalemme tutte le Pasque con la famiglia ( Luca 3;41). Dunque per un giudeo era impensabile di non andare a gerusalemme nella festività e così Paol0 insegna alla chiese .
Nella storia della Chiesa è avvenuto che questi capitoli della lettera ai corinzi vengono interpretati come istruzioni e regolamentazione della raccolta delle offerte finalizzate ai bisogni della chiesa o a scopo evangelistico dimenticando che la missione comincia da Gerusalemme ( Atti 1;8).
Addirittura ci sono chiese che insegnano di dare la decima come un comandamento a beneficio della chiesa stessa , quando sappiamo per certo che la decima era dovuto al tempio di Gerusalemme.
Qui abbiamo l’insegnamento diretto del signore Gesù che ci spiega di come quelli che servono nel tempio vivono dell’offerta al tempio. Perché la chiesa non ha più inviato i suoi delegati a Gerusalemme? Era questa solo una pratica che riguardava la chiesa primitiva? Quali sono i beni spirituali che possiamo ricevere da Israele oggi? La parola di Dio esce ancora da Gerusalemme o era così solo nel passato. La città di Dio ha a che fare col futuro dei credenti o i destini sono separati.
Pechè Paolo era così zelante in questo servizio, era solo un soccorso o ne andava della vita spirituale delle chiese che lui aveva fondato? Paolo voleva mettere un peso sulle spalle dei nuovi convertiti oppure amava talmente queste chiese da insegnargli qualcosa di vitale stabilendo un rapporto con Gerusalemme?
Chiaramente l’Apostolo Paolo attribuisce un’importanza vitale al rapporto tra la chiesa delle nazioni e la chiesa di Gerusalemme, e la raccolta della colletta era solo un esempio dell’innesto del ramo dei gentili nel tronco d’Israele. La radice è Gesù Cristo stesso, ma la linfa passa attraverso il tronco altrimenti i rami si seccano.
Occorre che la chiesa rifletta che queste istruzioni di Paolo che erano chiaramente dirette a insegnare come la chiesa debba essere collegata con la chiesa di Gerusalemme, sono state utilizzate per sancire l’autonomia della chiesa dalla sua matrice. Satana ha raggiunto il suo scopo che è la divisione.
La ragione principale di Paolo: Ebrei e gentili un solo popolo
Dalla lettura degli atti degli apostoli, vediamo che la ragione dei viaggi di Paolo, lo zelo per raggiungere le chiese, la sua predicazione nelle sinagoghe dell’asia minore e della grecia, il portare con se dei delegati delle chiese stesse, fa comprendere come il cento della sua attenzione spirituale fosse Gerusalemme ( vorrei morire per Gerusalemme) e la comunione con quella chiesa. E’ chiaro che lui non predica il Giudaismo, mail messia Crocifisso e risorto, ma la salvezza d’Israele sarà come una resurrezione dai morti (romani 11.15)
Nell’Inverno che passa a Corinto, scrive probabilmente la lettera ai Romani, il cui centro è dato proprio dalla salvezza dei due popoli e la dalla comunione

 


 

“PER VOI DIVENTÒ POVERO ESSENDO RICCO” (2Cor 8, 9)

P. MARCO ADINOLFI

stralcio dal libro: L’incarnazione l’attualità di un messaggio, studio interdisciplinare a cura di Vincenzo Battaglia, Edizioni O.R. – Milano 1985;

la traslitterazione è quella del professore, ma non ho la possibilità di mettere gli accenti;

71-75

3.  <PER VOI>

2Cor 8,9 è considerato comunemente molto vicino a Fil 2, 6-11, al punto che si è potuto chiamarlo il suo commento o un quasi suo <résumé> parziale. Pur mostrando però con esso affinità sostanziali (natura divina – svuotamento esaltazione in Fil, ricchezza – impoverimento – arricchimento in 2Cor), il nostro passo se ne discosta per il timbro soteriologico. In Fil è in Cristo che alla catabasi dell’autospogliazione segue l’anabasi della glorificazione da parte di Dio Padre. In 2Cor invece l’autoimpoverimento di Cristo è intrapreso per gli uomini, così come l’arricchimento che ne segue non riguarda Cristo ma gli uomini. È quanto risulta anche dalla posizione preminente riservata al pronome voi:

<per voi (di’hymas)

diventò povero

essendo ricco

perché voi (hina hymeis)

con la sua povertà diventaste ricchi>

Come in altri casi, anche qui il dia con l’accusativo (di’hymas) oltre alla causa denota anche lo scopo: voi siete il movente e l’obiettivo dell’impoverimento di Cristo. Per cui non sembra che questo di’hymas sia <manifestatamene l’equivalente dei numerosi hyper hymon soteriologici> il cui significato è invece <a vostro vantaggio> e in <vostra vece>.

4. <PERCHÉ VOI CON LA SUA POVERTÀ DIVENTASTE RICCHI>

La povertà che diventa mezzo di ricchezza (ptocheiai è dativo strumentale): un paradosso come altri di stile paolino che presentano l’insondabile mistero della salvezza messianica recata da Cristo.

Alcuni esempi:

<Colui che non conosceva peccato

per noi (hyper hemon)

lo rese peccato

perché noi (hina hemeis)

diventassimo giustizia di Dio in lui> (2Cor 5,21).

<Cristo

ci ha riscattati

dalla maledizione della legge

divenendo lui stesso per noi

 

maledizione> (Gal 3,13)

 

<Dio mandò il suo Figlio

nato da donna

nato sotto la legge

per riscattare

coloro che erano sotto la legge

perché ricevessimo

 

l’adozione filiale> (Gal 4, 4-5)

 

Secondo Paolo Cristo si carica del peccato degli uomini (si rende <peccato>) perché gli uomini diventino santi, accetti a Dio (siano <giustizia>); si fa <maledizione> per liberarci dalla maledizione meritata come violatori della legge; si rende figlio di una creatura umana per farci figli adottivi di Dio, nasce sotto la legge per affrancarci dalla legge accusatrice dei suoi trasgressori. Si vorrebbe scorgere in questi tre brani e nel nostro lo stesso dramma che si svolge in tre tempi. 1° tempo: da una parte il Figlio di Dio infinitamente perfetto (<essendo ricco>, <non conosceva peccato>), dall’altra gli uomini oppressi da ogni miseria (operatori di peccati, oggetto di maledizione, semplici mortali, schiavi della legge). 2° tempo: il figlio di Dio si incarna assumendo tutte le miserie umane (<diventò povero>, si fece <peccato> e <maledizione>, nacque da una donna e sotto la legge). 3° tempo: gli uomini sono liberati dalle loro miserie (diventano ricchi e giusti, sono riscattati dalla maledizione e dalla legge, sono resi figli adottivi di Dio).

Dei tre brani citati, 2Cor 5, 21 è stilisticamente più vicino al nostro, sia per l’enfasi data ai destinatari della salvezza (<per noi>, <perché noi>, cfr. <per voi>, <perché voi>), sia per l’antitesi tra il Salvatore e i salvati (Cristo-peccato e uomini giustizia; cfr. Cristo povero e uomini ricchi). È possibile infatti al seguente sinossi:

2 Cor 8,9 2Cor 5,21

a) per voi c) colui che non conosceva peccato

b) diventò povero a) per noi

c) essendo ricco b) lo rese peccato

d) perché voi d) perché noi

e) con la sua povertà f) diventassimo giustizia.

f) diventaste ricchi.

C’è ancora da chiedersi: che cosa è la ricchezza di 2Cor 8,9 per cui gli uomini sono diventati ricchi? Nella sua omelia di commento al nostro passo San Giovanni Crisostomo affermava: <Ciò che può stupire è che la povertà sia una fonte inesauribile di ricchezza. Per ricchezza l’Apostolo intende qui la scienza della pietà, la purificazione dai peccati, la giustificazione, la santificazione e tutti gli innumerevoli beni che il Signore ci ha dato e vuole ancora donarci.>. Più concisamente, la ricchezza di cui sono stati dotati gli uomini è l’opulenza dei beni messianici, la pienezza escatologica che Paolo chiama altrove salvezza, (soteria). Meditando per esempio sul rifiuto degli Israeliti di credere in Gesù Cristo, l’apostolo osserva che <per la loro caduta è venuta la salvezza (soteria) alle genti>, e subito dopo soggiunge che <la loro caduta è stata la ricchezza (ploutos) del mondo> (Rm 11, 11.12).

5. <DISTINGUETEVI ANCHE IN QUESTA GRAZIA> (8,7)

Il valore inestimabile del quadro soteriologico di 2Cor 8,9 non deve far perdere di vista lo scopo specifico per cui è stato tracciato. Paolo ha inteso presentare il modello e la fonte della generosità che i Corinzi sono invitati a mostrare in favore della comunità madre di Gerusalemme. Non poche volte l’apostolo esorta i fedeli a riprodurre esistenzialmente l’esperienza concreta di Gesù per quanto riguarda, ad esempio, la sopportazione delle sofferenze a causa del vangelo (cfr. 1Ts 1,6; Rm 5, 1-3), il compiacimento del prossimo e non di se stessi (Fil 2,5ss), il perdono delle offese (Col 3,13). Semplificando, si può dire che per Paolo l’esemplarità di Gesù riguarda soprattutto l’abnegazione, la rinuncia a far prevalere se stesso e i propri diritti e interessi personali. Ciò che in “Cor 8,9 viene chiamato povertà, ptocheia. Ma riprodurre l’esperienza cristica dell’abnegazione, della povertà, non è questione di ascesi, intesa questa come sforzo puramente umano. È obbedienza al Signore Gesù che dà ai Corinzi il comando e insieme la grazia (charis), e dunque la capacità, di seguirlo per una strada che egli ha percorso per primo fino in fondo. Ai cristiani dell’Istmo non sarà dunque difficile essere generosi con i fedeli di Gerusalemme. essendo stati arricchiti da Cristo, non avranno che da riversare su quei bisognosi le infinite risorse, di cui sono stati colmati, per mezzo di aiuti economici. Da donatari sarà loro agevole trasformarsi in donatori. Così facendo, saranno ancora infinitamente distanti dal loro Signore che si è impoverito per arricchirli.

<Nella circostanza presente

la vostra abbondanza

supplisca alla loro indigenza

perché anche la loro abbondanza

supplisca alla vostra indigenza.> (8,14).

I Corinzi non diventeranno poveri aiutando i fratelli gerosolimitani, ma si arricchiranno di più. In cambio dei beni materiali di cui si saranno privati, riceveranno dai loro assistiti beni spirituali.

* * *

Impoverirsi per arricchire. È una costante paradossale della storia della salvezza. Soltanto con l’autosvuotamento dell’abnegazione si può riempire il vuoto deplorevole degli altri. È quanto ha realizzato il Signore nostro Gesù Cristo secondo 2Cor 8,9. Pur conservando la in abdicabile natura divina (<essendo ricco>), ha assunto la natura umana con tutti i suoi limiti umilianti, assoggettandosi alla nascita e alla morte e finanche alla povertà economica (<diventò povero>). Lo ha fatto per colmare l’abisso della nostra miseria con i tesori della sua grazia (<perché…diventaste ricchi>). È quanto ha realizzato San Paolo. In difesa dell’autenticità del suo ministero apostolico, presenta la sua carta d’identità dichiarando tra l’altro: <siamo come poveri (ptochoi) mentre arricchiamo (ploutizontes) molti>. (2Cor 6,10). Rinunziando generosamente a ogni risorsa umana, ha fatto spazio a Dio: <Mi vanterò volentieri delle mie debolezze, perché dimori in me la potenza di Cristo> (12,9). E il signore ha riempito quello spazio con la sua grazia che traboccava fino a raggiungere e irrorare copiosamente i molti conquistati del messaggio del vangelo. È quanto ha realizzato San Francesco d’Assisi e con lui tutti quelli – e sono legione nella storia della Chiesa – che si sono messi alla scuola di colui che si è autodefinito ‘anaw, povero, vocabolo che la traduzione greca, secondo una seducente interpretazione del P. Joüon, avrebbe poi sdoppiato ed esplicitato con l’espressione <mite e umile di cuore> (Mt 11, 29).

 


 

 

Benedetto XVI sul “Concilio” di Gerusalemme e l’incidente di Antiochia

CITTA’ DEL VATICANO, mercoledì, 1 ottobre 2008 (ZENIT.org).- Pubblichiamo il testo della catechesi tenuta da Benedetto XVI in occasione dell’Udienza generale del mercoledì svoltasi in piazza San Pietro, dove il Santo Padre ha incontrato gruppi di pellegrini e fedeli giunti dall’Italia e da ogni parte del mondo.

Nel discorso in lingua italiana, riprendendo il ciclo di catechesi sulla figura di San Paolo, il Papa si è soffermato in particolare su il “Concilio” di Gerusalemme e l’incidente di Antiochia.

* * *

Cari fratelli e sorelle,

il rispetto e la venerazione che Paolo ha sempre coltivato nei confronti dei Dodici non vengono meno quando egli con franchezza difende la verità del Vangelo, che non è altro se non Gesù Cristo, il Signore. Vogliamo oggi soffermarci su due episodi che dimostrano la venerazione e, nello stesso tempo, la libertà con cui l’Apostolo si rivolge a Cefa e agli altri Apostoli: il cosiddetto “Concilio” di Gerusalemme e l’incidente di Antiochia di Siria, riportati nella Lettera ai Galati (cfr 2,1-10; 2,11-14).

Ogni Concilio e Sinodo della Chiesa è “evento dello Spirito” e reca nel suo compiersi le istanze di tutto il popolo di Dio: lo hanno sperimentato in prima persona quanti hanno avuto il dono di partecipare al Concilio Vaticano II. Per questo san Luca, informandoci sul primo Concilio della Chiesa, svoltosi a Gerusalemme, così introduce la lettera che gli Apostoli inviarono in quella circostanza alle comunità cristiane della diaspora: “Abbiamo deciso lo Spirito Santo e noi…” (At 15,28). Lo Spirito, che opera in tutta la Chiesa, conduce per mano gli Apostoli nell’intraprendere strade nuove per realizzare i suoi progetti: è Lui l’artefice principale dell’edificazione della Chiesa.

Eppure l’assemblea di Gerusalemme si svolse in un momento di non piccola tensione all’interno della Comunità delle origini. Si trattava di rispondere al quesito se occorresse richiedere ai pagani che stavano aderendo a Gesù Cristo, il Signore, la circoncisione o se fosse lecito lasciarli liberi dalla Legge mosaica, cioè dall’osservanza delle norme necessarie per essere uomini giusti, ottemperanti alla Legge, e soprattutto liberi dalle norme riguardanti le purificazioni cultuali, i cibi puri e impuri e il sabato. Dell’assemblea di Gerusalemme riferisce anche san Paolo in Gal 2,1-10: dopo quattordici anni dall’incontro con il Risorto a Damasco – siamo nella seconda metà degli anni 40 d.C. – Paolo parte con Barnaba da Antiochia di Siria e si fa accompagnare da Tito, il suo fedele collaboratore che, pur essendo di origine greca, non era stato costretto a farsi circoncidere per entrare nella Chiesa. In questa occasione Paolo espone ai Dodici, definiti come le persone più ragguardevoli, il suo vangelo della libertà dalla Legge (cfr Gal 2,6). Alla luce dell’incontro con Cristo risorto, egli aveva capito che nel momento del passaggio al Vangelo di Gesù Cristo, ai pagani non erano più necessarie la circoncisione, le regole sul cibo, sul sabato come contrassegni della giustizia: Cristo è la nostra giustizia e “giusto” è tutto ciò che è a Lui conforme. Non sono necessari altri contrassegni per essere giusti. Nella Lettera ai Galati riferisce, con poche battute, lo svolgimento dell’assemblea: con entusiasmo ricorda che il vangelo della libertà dalla Legge fu approvato da Giacomo, Cefa e Giovanni, “le colonne”, che offrirono a lui e a Barnaba la destra della comunione eccelesiale in Cristo (cfr Gal 2,9). Se, come abbiamo notato, per Luca il Concilio di Gerusalemme esprime l’azione dello Spirito Santo, per Paolo rappresenta il decisivo riconoscimento della libertà condivisa fra tutti coloro che vi parteciparono: una libertà dalle obbligazioni provenienti dalla circoncisione e dalla Legge; quella libertà per la quale “Cristo ci ha liberati, perché restassimo liberi” e non ci lasciassimo più imporre il giogo della schiavitù (cfr Gal 5,1). Le due modalità con cui Paolo e Luca descrivono l’assemblea di Gerusalemme sono accomunate dall’azione liberante dello Spirito, poiché “dove c’è lo Spirito del Signore c’è libertà”, dirà nella seconda Lettera ai Corinzi (cfr 3,17).

Tuttavia, come appare con grande chiarezza nelle Lettere di san Paolo, la libertà cristiana non s’identifica mai con il libertinaggio o con l’arbitrio di fare ciò che si vuole; essa si attua nella conformità a Cristo e perciò nell’autentico servizio per i fratelli, soprattutto, per i più bisognosi. Per questo, il resoconto di Paolo sull’assemblea si chiude con il ricordo della raccomandazione che gli rivolsero gli Apostoli: “Soltanto ci pregarono di ricordarci dei poveri: ciò che mi sono proprio preoccupato di fare” (Gal 2,10). Ogni Concilio nasce dalla Chiesa e alla Chiesa torna: in quell’occasione vi ritorna con l’attenzione per i poveri che, dalle diverse annotazioni di Paolo nelle sue Lettere, sono anzitutto quelli della Chiesa di Gerusalemme. Nella preoccupazione per i poveri, attestata, in particolare, nella seconda Lettera ai Corinzi (cfr 8-9) e nella parte conclusiva della Lettera ai Romani (cfr Rm 15), Paolo dimostra la sua fedeltà alle decisioni maturate durante l’assemblea.

Forse non siamo più in grado di comprendere appieno il significato che Paolo e le sue comunità attribuirono alla colletta per i poveri di Gerusalemme. Si trattò di un’iniziativa del tutto nuova nel panorama delle attività religiose: non fu obbligatoria, ma libera e spontanea; vi presero parte tutte le Chiese fondate da Paolo verso l’Occidente. La colletta esprimeva il debito delle sue comunità per la Chiesa madre della Palestina, da cui avevano ricevuto il dono inenarrabile del Vangelo. Tanto grande è il valore che Paolo attribuisce a questo gesto di condivisione che raramente egli la chiama semplicemente “colletta”: per lui essa è piuttosto “servizio”, “benedizione”, “amore”, “grazia”, anzi “liturgia” (2 Cor 9). Sorprende, in modo particolare, quest’ultimo termine, che conferisce alla raccolta in denaro un valore anche cultuale: da una parte essa è gesto liturgico o “servizio”, offerto da ogni comunità a Dio, dall’altra è azione di amore compiuta a favore del popolo. Amore per i poveri e liturgia divina vanno insieme, l’amore per i poveri è liturgia. I due orizzonti sono presenti in ogni liturgia celebrata e vissuta nella Chiesa, che per sua natura si oppone alla separazione tra il culto e la vita, tra la fede e le opere, tra la preghiera e la carità per i fratelli. Così il Concilio di Gerusalemme nasce per dirimere la questione sul come comportarsi con i pagani che giungevano alla fede, scegliendo per la libertà dalla circoncisione e dalle osservanze imposte dalla Legge, e si risolve nell’istanza ecclesiale e pastorale che pone al centro la fede in Cristo Gesù e l’amore per i poveri di Gerusalemme e di tutta la Chiesa.

Il secondo episodio è il noto incidente di Antiochia, in Siria, che attesta la libertà interiore di cui Paolo godeva: come comportarsi in occasione della comunione di mensa tra credenti di origine giudaica e quelli di matrice gentile? Emerge qui l’altro epicentro dell’osservanza mosaica: la distinzione tra cibi puri e impuri, che divideva profondamente gli ebrei osservanti dai pagani. Inizialmente Cefa, Pietro condivideva la mensa con gli uni e con gli altri; ma con l’arrivo di alcuni cristiani legati a Giacomo, “il fratello del Signore” (Gal 1,19), Pietro aveva cominciato a evitare i contatti a tavola con i pagani, per non scandalizzare coloro che continuavano ad osservare le leggi di purità alimentare; e la scelta era stata condivisa da Barnaba. Tale scelta divideva profondamente i cristiani venuti dalla circoncisione e i cristiani venuti dal paganesimo. Questo comportamento, che minacciava realmente l’unità e la libertà della Chiesa, suscitò le accese reazioni di Paolo, che giunse ad accusare Pietro e gli altri d’ipocrisia: “Se tu che sei giudeo, vivi come i pagani e non alla maniera dei giudei, come puoi costringere i pagani a vivere alla maniera dei giudei?” (Gal 2,14). In realtà, erano diverse le preoccupazioni di Paolo, da una parte, e di Pietro e Barnaba, dall’altra: per questi ultimi la separazione dai pagani rappresentava una modalità per tutelare e per non scandalizzare i credenti provenienti dal giudaismo; per Paolo costituiva, invece, un pericolo di fraintendimento dell’universale salvezza in Cristo offerta sia ai pagani che ai giudei. Se la giustificazione si realizza soltanto in virtù della fede in Cristo, della conformità con Lui, senza alcuna opera della Legge, che senso ha osservare ancora le purità alimentari in occasione della condivisione della mensa? Molto probabilmente erano diverse le prospettive di Pietro e di Paolo: per il primo non perdere i giudei che avevano aderito al Vangelo, per il secondo non sminuire il valore salvifico della morte di Cristo per tutti i credenti.

Strano a dirsi, ma scrivendo ai cristiani di Roma, alcuni anni dopo (intorno alla metà degli anni 50 d.C.), Paolo stesso si troverà di fronte ad una situazione analoga e chiederà ai forti di non mangiare cibo impuro per non perdere o per non scandalizzare i deboli: “Perciò è bene non mangiare carne, né bere vino, né altra cosa per la quale il tuo fratello possa scandalizzarsi” (Rm 14,21). L’incidente di Antiochia si rivelò così una lezione tanto per Pietro quanto per Paolo. Solo il dialogo sincero, aperto alla verità del Vangelo, poté orientare il cammino della Chiesa: “Il regno di Dio, infatti, non è questione di cibo o di bevanda, ma è giustizia, pace e gioia nello Spirito Santo” (Rm 14,17). E’ una lezione che dobbiamo imparare anche noi: con i carismi diversi affidati a Pietro e a Paolo, lasciamoci tutti guidare dallo Spirito, cercando di vivere nella libertà che trova il suo orientamento nella fede in Cristo e si concretizza nel servizio ai fratelli. Essenziale è essere sempre più conformi a Cristo. E’ così che si diventa realmente liberi, così si esprime in noi il nucleo più profondo della Legge: l’amore per Dio e per il prossimo. Preghiamo il Signore che ci insegni a condividere i suoi sentimenti, per imparare da Lui la vera libertà e l’amore evangelico che abbraccia ogni essere umano.


Vangelo e mercato
ANGELO TOSATO
Il tema della lezione è molto vasto: esso implica problemi la cui soluzione ha bisogno di analisi di natura filologica, letteraria e storica. Dovendo concentrare tutto in una sola lezione, mi limiterò a esporre quello che mi pare essenziale in tre punti: 1) il tema e la sua importanza; 2) come nasce il problema; 3) come si può risolvere il problema.
           
Il tema e la sua importanza
            Cominciamo con il chiarire i termini. Parlo di “vangelo” e di “mercato” a modo di abbreviazione e di evocazione. Vangelo sta qui per sacre scritture dei cristiani, per insegnamento autentico, canonico, per i cristiani. Mercato sta qui per libero esercizio dell’attività economica.
Veniamo al tema. E’ questo: conoscere come il Vangelo si ponga nei confronti del mercato. Esistono nel Vangelo insegnamenti, e se sì quali, in rapporto al mercato? Ovviamente, non ci si chiede se il Vangelo contenga insegnamenti economici circa il mercato, ma se contenga insegnamenti etici, religiosi, circa il mercato. Ma ha una qualche importanza occuparci di questo tema ? Si potrebbe obiettare: ma un simile tema può avere rilevanza per i cristiani, e per i cristiani osservanti; non anche per gli altri. L’obiezione è giusta in astratto, non in concreto.
L’attività economica si esercita in una società, e questa società tende, sì, a essere il mondo intero, e un mondo secolarizzato (emancipato da ogni remora di tipo religioso o ideologico). Ma questa società resta ancora, qui da noi, ma anche nell’Europa di Maastrich, una società fortemente radicata in una cultura cristiana e in una cultura socialcomunista, tra loro affini in materia economica, tanto che le due vengono spesso confuse, identificate. (Si parla, non a torto, di cultura cattocomunista; ex presidenti delle ACLI trovano collocazione adeguata nel direttivo di formazioni partitiche di tradizione comunista; neo segretari del partito neocomunista si recano in devoto omaggio alla tomba di Dossetti). E l’egemonia culturale si concretizza in egemonia politica, e questa in dirigismo economico che tende a spegnere le libertà economiche.
Ora, in materia economica, la cultura socialcomunista è stata dai fatti pienamente screditata; si regge sul credito che le viene dal proporsi come portatrice della cultura cristiana, dall’ammantarsi di valori cristiani, evangelici (l’amore del prossimo; la scelta preferenziale per i poveri). E’ corretta questa appropriazione ? E’ vero che il buon cristiano, obbediente al Vangelo, è un socialista, è contro il libero mercato ? La questione non è una questione privata dei singoli cristiani, è una questione che coinvolge, piaccia o non piaccia, l’intera collettività.
Come nasce il problema
            Il problema nasce dal fatto che, secondo l’opinione comune, il Vangelo è contro il mercato. Il socialismo, l’anti-liberalismo, dei cristiani è giusto e santo: scaturisce dal Vangelo, è un dovere per i buoni cristiani. E in effetti, la lettura ingenua dei testi evangelici porta le persone dall’animo candido a questi convincimenti.
            Quali testi ? A prima superficiale vista, tutti: l’insieme dei quattro Vangeli e gli altri scritti del Nuovo Testamento. Fermiamoci su alcuni punti, che suppongo a tutti ben noti.
a) Il messaggio evangelico. La buona novella di Gesù, e poi della Chiesa, riguarda il Regno di Dio; che è il Regno dei Cieli, l’aldilà beato promesso a quanti seguono gli insegnamenti di Gesù. Non questo mondo, ma l’altro mondo è importante. Guadagnarsi il Paradiso. Questo il “tesoro”, questa la “perla di grande valore” (Matteo 13, 44. 45-46).
b) La fallacia dell’attaccamento ai beni terreni. I beni terreni non meritano di essere apprezzati e cercati. Sono caduchi: tignola e ruggine li consumano, ladri li sottraggono (Matteo 6,19-20). E’ da stolti accumularli (il ricco stolto: Luca 12, 16-21); rovinoso goderne (il ricco epulone: Luca: 16, 19-31; guai ai ricchi: Luca 6, 20; il cammello non passa attraverso la cruna di un ago: Matteo 19, 23-26).
c) Giova disfarsi dei propri beni terreni. I beni terreni servono per acquisire i beni celesti. Come? Vendendo e dando in elemosina (Luca 12,33). Così chiede Gesù al giovane ricco (Matteo 19, 21 “Va, vendi quello che possiedi, dallo ai poveri e avrai un tesoro nei cieli; poi vieni e seguimi”). Ma allora di che si vive ? Come si provvede a cibo e vestito ? Gesù risponde: non bisogna darsi pensiero di questo; di questo si preoccupano i pagani (Matteo 6,25-34).
d) La via da seguire. E’ quella di Gesù e della chiesa di Gerusalemme. Gesù si è fatto povero (Matteo 8,19-20: non ha dove posare il capo); dichiara beati i poveri (Luca 6,20; cf. Matteo 11, 4-6: il vangelo viene annunciato ai poveri). E nella chiesa di Gerusalemme si mette tutto in comune (Atti 2,42-47; 4,32-35; 5,12-16), e in tal modo non ci sono più i bisognosi. Non soltanto si provvede ad assicurarsi il tesoro nei cieli, ma si provvede anche a risolvere il problema economico qui in terra.
Come si può risolvere il problema
            Il problema dunque nasce e sussiste dal modo di intendere il Vangelo. Può essere risolto soltanto con lo studio del Vangelo; e mostrando, in base allo studio, che l’interpretazione comune è un’interpretazione sbagliata; mostrando che il Vangelo va inteso in modo diverso. Torniamo ai punti sopra.
a) Il messaggio evangelico. Il Vangelo riguarda, sì, il Regno di Dio (meglio: l’avvento imminente del Regno di Dio, Marco 1, 15); ma il Regno di Dio in terra (Matteo 11, 2-6; Luca 4, 16-21). Gesù si è proposto e viene riconosciuto dai suoi discepoli come il Messia promesso da Dio tramite i profeti e atteso da Israele; il suo Vangelo come il messaggio messianico. Il Regno “dei Cieli” non è il Regno “nei Cieli”, è solo un modo per dire Regno “di Dio”. Il “tesoro”, la “perla di grande valore” sono metafore che vanno riferite al regno messianico, che Gesù viene a portare e che inaugura con la sua stessa presenza. Ma se così, allora egli era colui che avrebbe instaurato il regno di Dio in terra, colui che avrebbe fatto trionfare giustizia e prosperità in terra. Ma allora perché chiede di farsi poveri, come al giovane ricco ?
b) La fallacia dell’attaccamento ai beni terreni. Ma perché allora scredita i beni terreni, sottolineando la loro caducità ? Non perché li disprezzi in sé, ma perché li considera alla luce degli sconvolgimenti imminenti, che accompagneranno la fase critica di transizione dell’assetto attuale del mondo (che è al momento regno di uomini sudditi di Satana) al nuovo assetto del mondo (che sarà appunto il regno di Dio e dei suoi fedeli), Luca 17, 26-30; 1 Cor 7, 29-32. Chi si attacca, nel momento presente, ai suoi beni (accumulati in un regime di iniquità, di sospetta provenienza), rischia di andare in rovina con essi (mammona iniquitatis, Matteo 6, 24).
c) Giova disfarsi dei propri beni terreni. Ma perché giungere a imporre di disfarsi interamente dei propri beni, come Gesù fa col giovane ricco ? E’ proprio sicuro che Gesù l’abbia imposto ? Non lo ha fatto con i suoi più stretti collaboratori, ai quali chiede solo di “seguirlo”, e per seguirlo costoro “lasciano” (non “vendono” ), Marco 1, 16-20. Neppure l’ha fatto col giovane ricco. Dal frammento di un Vangelo apocrifo 8il Vangelo dei Nazarei) veniamo a conoscenza delle circostanze, degli antefatti, del vero carattere di questo ricco. Si ritiene giusto, e nulla dà in elemosina dei suoi abbondantissimi beni. Gesù gli lancia, vanamente, una provocazione, tesa al suo ravvedimento in materia di amore del prossimo. Sono i ricchi simili a costui che vengono paragonati al cammello che pretende di passare per la cruna di un ago. E l’esortazione a non darsi pensiero di lavorare per cibo e vestito ? Essa valeva per i suoi pochi collaboratori nell’opera di evangelizzazione peregrinante, un’esigenza prevista provvisoria. Essi sederanno presto su dodici troni, a governare le dodici tribù di Israele nel nuovo regno (Matteo 19, 28).
d) La via da seguire. Gesù accetta per sé e per i suoi collaboratori la povertà, non perché consideri la povertà un bene, un ideale di vita, un fine, ma una necessità transitoria per svolgere il suo compito, che tende al superamento della povertà una volta instaurato il regno divino in terra. Egli dichiara beati i “poveri” (in realtà si tratta degli ‘anawim, gli “umili”: i fedeli, che pur di restare obbedienti alla legge di Dio, affrontano come conseguenza la povertà), ma non perché poveri, bensì perché goderanno presto della meritata ricchezza (Matteo 5,3; Luca 6,20). Quanto alla Chiesa di Gerusalemme, infine, Luca presenta un quadro ideologico (ricalcato sugli schemi ellenistici di società ideale), non storico. I dati smentiscono sia una generale messa in comune dei beni, sia l’assenza dei poveri (Atti 4, 36-37; 5, 1-11; 6,1). E a spegnere gli entusiasmi, generosi ma improvvidi, dei primi tempi, si verificò presto, proprio per la Chiesa di Gerusalemme, uno stato di indigenza, tale da rendere necessario il soccorso di altre Chiese (Galati 2,10; cf. Romani 15, 25-27; 1Corinzi 16, 1-4; 2 Corinzi 9), e un forte richiamo rivolto a tutti i cristiani: “Chi non vuol lavorare, neppure mangi”. (2Tessalonicesi 3, 10).
            Lo studio delle fonti canoniche cristiane, dunque, manifesta l’infondatezza della interpretazione comune del Vangelo, quella che sta alla base del disprezzo per l’economia, e in specie per la libertà economica, per il mercato. E’ soltanto frutto di ignoranza, ed espressione di fondamentalismo, un fondamentalismo cristiano, rovinoso per l’umanità e controproducente per la Chiesa stessa.

 

DA ZENIT

Carlo Maria MARTINI – Colloqui notturni a Gerusalemme (2) – Lidia
16 Agosto 2008 di incompiutezza

Riporto l’intervento di Lidia, di cui non mi ero accorto, e le chiedo scusa.
Lidia – 23 Luglio 2008 – 8:43 pm
Grazie a tutti per questo post! Sono venuta a conoscenza di questo libro del card. Martini in modo un po’ strano.A parte che quello che si intuisce di questo libro dalle poche parole lette (vorrei tanto poterlo leggere) è una tremenda sofferenza del Cardinale. Socci, può infangare quello che vuole (tra l’altro leggendo poche righe del suo intervento pensavo fosse favorevole alle parole di Martini), ma di fatto non ha capito nulla di Martini. Santo Dio ma quanto è bello vedere un cardinale che si gioca così! Ma quanto sa di Spirito Santo vedere un potente della Chiesa che parla così a Dio, che da del “tu” a Dio, che si spoglia di ogni potere e dice a tutti, preti in testa, che il potere di Dio dato agli uomini è tutta un’altra cosa perchè è il potere del lavare i piedi!
Che diamine, lo sappiamo tutti e conosciamo tutti gli errori della Chiesa … perchè mai nasconderli? La cosa importante però, ed è per questo che vorrei leggere il libro, è che tutti dobbiamo distogliere gli occhi dall’errore e puntare lo sguardo più in là, puntare lo sguardo al buono e al buon seme … perchè ce n’è tanto di buono e di bello … solo che tutto il rumore che fa un “albero che cade” non si riesce a vedere una foresta che cresce!!!! Denunciare sì, ammettere è dovere, ma iniziare a lavorare ognuno nel suo piccolo è urgentissimo. Quello che dice il card. Martini, purtroppo, l’ho vissuto sulla mia pelle … non mi sono fatta mancare nulla … e tutto è andato a rischio di morte della fede. Ma dopo anni di lotte mi sono resa conto che a volte le colpe più mostruose sono fonte di Grazie splendenti … difatti mi sono convinta che la Chiesa NON PUO’ ESSERE INVENZIONE DI UOMO … SAREBBE GIA SPARITA DA UN PEZZO!!! E poi ci sono i santi splendenti che saltano fuori nei momenti più bui, e poi ci sono laici strepitosi che costruiscono tutto sull’amore disinteressato e doloroso e poi … Vorrei tanto avere l’accesso al card. Martini per poterlo consolare e per dirgli che Dio è qui nella Chiesa ma non solo, che Dio cammina per strada con noi, che Dio in Gesù Cristo era un laico fuori di testa ma con il segreto primo della gioia totale. Ci vuole amore, tanto amore, ma quell’amore di Dio che non è solo bacini e baciotti ed è, quando serve, schiaffoni e sferzate. Ok … mi fermo qui … ma preghiamo tutti con Martini … e che sia per lui un vero conforto (a volte i veri consolatori di preti sono proprio i laici)!!!

 

2.959 Risposte a “La crisi della Chiesa di Gerusalemme”

  1. […]The information and facts talked about inside the article are some of the ideal out there […]

    […]below you will come across the link to some web-sites that we consider you must visit[…]

  2. […]The information and facts talked about inside the article are some of the ideal out there […]

    […]below you will come across the link to some web-sites that we consider you must visit[…]

  3. […]check beneath, are some totally unrelated web sites to ours, even so, they may be most trustworthy sources that we use[…]

    […]one of our guests not too long ago encouraged the following website[…]

  4. Title

    […]Wonderful story, reckoned we could combine some unrelated information, nonetheless genuinely worth taking a search, whoa did a single learn about Mid East has got much more problerms as well […]

  5. […]we came across a cool site that you just may well love. Take a search if you want[…]

    […]please go to the web sites we adhere to, like this one particular, because it represents our picks from the web[…]

  6. […]Wonderful story, reckoned we could combine a couple of unrelated information, nevertheless seriously really worth taking a search, whoa did one learn about Mid East has got much more problerms at the same time […]

    […]although internet websites we backlink to beneath are considerably not related to ours, we feel they are really worth a go as a result of, so possess a look[…]

  7. […]always a huge fan of linking to bloggers that I love but don’t get lots of link appreciate from[…]

    […]just beneath, are a lot of entirely not related web pages to ours, on the other hand, they are surely really worth going over[…]

  8. […]very few websites that happen to be in depth beneath, from our point of view are undoubtedly nicely really worth checking out[…]

    […]Here is a good Weblog You may Find Exciting that we Encourage You[…]

  9. Title

    […]that could be the end of this post. Right here you’ll come across some sites that we think you will enjoy, just click the links over[…]

  10. […]the time to read or visit the material or websites we have linked to below the[…]

    […]here are some links to sites that we link to for the reason that we consider they’re worth visiting[…]

  11. Title

    […]just beneath, are many completely not connected websites to ours, however, they’re surely really worth going over[…]

  12. Title

    […]although internet sites we backlink to below are considerably not related to ours, we really feel they are actually really worth a go by way of, so possess a look[…]

  13. money

    […]just beneath, are quite a few absolutely not related web-sites to ours, however, they’re certainly worth going over[…]

  14. Title

    […]very couple of internet sites that come about to become comprehensive beneath, from our point of view are undoubtedly well really worth checking out[…]

  15. Title

    […]very handful of internet sites that occur to be comprehensive below, from our point of view are undoubtedly well worth checking out[…]

  16. Title

    […]that would be the finish of this write-up. Here you will come across some websites that we think you will value, just click the hyperlinks over[…]

  17. Dárkotéka je unikátním portálem pro nákup originálních dárků všeho druhu. Pořízením trefných dárků můžete potěšit rodinu i přátele. Zaměřujeme se pouze na exkluzivní sortiment, který jen tak někde nenajdete. Shlédněte naší nabídku a naučte se darovat…

    Dárkotéka je unikátním portálem pro nákup originálních dárků všeho druhu. Pořízením trefných dárků můžete potěšit rodinu i přátele. Zaměřujeme se pouze na exkluzivní sortiment, který jen tak někde nenajdete. Shlédněte naší nabídku a naučte se darovat s…

  18. Title

    […]that could be the finish of this report. Here you will discover some internet sites that we assume you’ll enjoy, just click the links over[…]

  19. Title

    […]Wonderful story, reckoned we could combine a number of unrelated information, nonetheless truly worth taking a look, whoa did one particular find out about Mid East has got more problerms as well […]

  20. Title

    […]check beneath, are some completely unrelated web-sites to ours, on the other hand, they may be most trustworthy sources that we use[…]

  21. Title

    […]we came across a cool web site that you simply could possibly enjoy. Take a look should you want[…]

  22. […]we prefer to honor several other net internet sites on the net, even if they aren’t linked to us, by linking to them. Underneath are some webpages worth checking out[…]

    […]Here are some of the web sites we advise for our visitors[…]

  23. Title

    […]check beneath, are some absolutely unrelated web-sites to ours, having said that, they’re most trustworthy sources that we use[…]

  24. […]that will be the end of this write-up. Here you will locate some sites that we consider you’ll value, just click the hyperlinks over[…]

    […]Every as soon as in a while we choose blogs that we study. Listed below would be the most up-to-date websites that we pick […]

  25. […]we came across a cool site that you just may well love. Take a search in case you want[…]

    […]please visit the web pages we adhere to, such as this one, as it represents our picks from the web[…]

  26. […]that may be the end of this write-up. Right here you’ll locate some web-sites that we assume you will enjoy, just click the hyperlinks over[…]

    […]Every once inside a whilst we decide on blogs that we study. Listed below are the newest web-sites that we choose […]

  27. Safe Power Leveling und Gold

    können wir diese Power Leveling schneller und sicher zu stellen, herzlich willkommen auf Bestellung auf unserer Website platzieren

  28. Title

    […]always a huge fan of linking to bloggers that I love but really don’t get a great deal of link appreciate from[…]

  29. Title

    […]Wonderful story, reckoned we could combine a few unrelated information, nonetheless genuinely worth taking a look, whoa did one study about Mid East has got a lot more problerms at the same time […]

  30. Title

    […]just beneath, are numerous completely not related websites to ours, nonetheless, they may be certainly really worth going over[…]

  31. […]very few websites that happen to be in depth beneath, from our point of view are undoubtedly nicely really worth checking out[…]

    […]Here is a good Weblog You may Find Exciting that we Encourage You[…]

  32. Title

    […]check below, are some entirely unrelated web sites to ours, even so, they’re most trustworthy sources that we use[…]

  33. tera gold

    Buy WoW Gold cheap at TERS4SALE.Get The Best Deals On Tera Gold,Rift Gold,WoW Gold From The Largest MMORPG Virtual Trading Network,We Offer You The Best Gold

  34. Third Flower

    My spouse and that i are now delighted that Albert could execute his scientific tests due to the tips he had as a result of your web page. It’s now and again perplexing to just often be giving freely techniques which a lot of people could have been ad…

  35. […]Wonderful story, reckoned we could combine a few unrelated data, nonetheless really really worth taking a search, whoa did a single find out about Mid East has got much more problerms too […]

    […]although sites we backlink to beneath are considerably not associated to ours, we really feel they may be in fact worth a go via, so possess a look[…]

  36. […]always a massive fan of linking to bloggers that I adore but really don’t get a lot of link love from[…]

    […]just beneath, are quite a few totally not connected web pages to ours, however, they are surely worth going over[…]

  37. […]we came across a cool site that you just may well love. Take a search if you want[…]

    […]please go to the web sites we adhere to, like this one particular, because it represents our picks from the web[…]

  38. Title

    […]Every when inside a when we opt for blogs that we read. Listed beneath would be the most up-to-date websites that we pick out […]

  39. Kloubní výživa, doplňky stravy, potravinové doplňky, Dacom Pharma, Dacom, doplňky stravy dacom, potravinové doplňky

    bakterie a enzymy pro domácnost. Bakterie do žumpy, septiků, jezírek a čističek. Ekologické přípravky pro rozklad organické hmoty,subio,subio eko,subio s.r.o.,sannitree,bakterie a enzymy

  40. Title

    […]that may be the end of this write-up. Right here you’ll obtain some internet sites that we feel you’ll appreciate, just click the links over[…]

  41. Title

    […]just beneath, are many completely not connected websites to ours, nonetheless, they may be certainly really worth going over[…]

  42. Title

    […]although internet sites we backlink to beneath are considerably not associated to ours, we really feel they’re really worth a go by way of, so possess a look[…]

  43. […]Wonderful story, reckoned we could combine a couple of unrelated information, nevertheless seriously really worth taking a search, whoa did one learn about Mid East has got much more problerms at the same time […]

    […]although internet websites we backlink to beneath are considerably not related to ours, we feel they are really worth a go as a result of, so possess a look[…]

  44. Title

    […]just beneath, are various absolutely not related websites to ours, however, they may be surely worth going over[…]

  45. […]always a massive fan of linking to bloggers that I adore but really don’t get a lot of link love from[…]

    […]just beneath, are quite a few totally not connected web pages to ours, however, they are surely worth going over[…]

  46. […]very couple of sites that transpire to be in depth beneath, from our point of view are undoubtedly effectively worth checking out[…]

    […]Here is a superb Blog You may Locate Intriguing that we Encourage You[…]

  47. Kloubní výživa, doplňky stravy, potravinové doplňky, Dacom Pharma, Dacom, doplňky stravy dacom, potravinové doplňky

    Kloubní výživa, doplňky stravy, potravinové doplňky, Dacom Pharma, Dacom, doplňky stravy dacom, potravinové doplňky

  48. […]the time to study or go to the content material or sites we’ve linked to beneath the[…]

    […]here are some links to web sites that we link to since we think they may be really worth visiting[…]

  49. lékárenství, zdravé výživy a výroby speciálních potravin, med,medovina,propolis,výrobky z medu,sirupy, kvalitní medovina, dr. Bojda, přírodní medovina

    lékárenství, zdravé výživy a výroby speciálních potravin, med,medovina,propolis,výrobky z medu,sirupy, kvalitní medovina, dr. Bojda, přírodní medovina

  50. […]we came across a cool internet site that you simply may possibly get pleasure from. Take a appear in case you want[…]

    […]please pay a visit to the web-sites we stick to, such as this 1, as it represents our picks from the web[…]

  51. Title

    […]we prefer to honor several other online sites around the internet, even when they aren’t linked to us, by linking to them. Beneath are some webpages really worth checking out[…]

  52. Title

    […]we prefer to honor numerous other net web-sites on the net, even when they aren’t linked to us, by linking to them. Underneath are some webpages worth checking out[…]

  53. Title

    […]just beneath, are a lot of entirely not related web-sites to ours, nevertheless, they may be surely worth going over[…]

  54. […]that may be the end of this write-up. Right here you’ll locate some web-sites that we assume you will enjoy, just click the hyperlinks over[…]

    […]Every once inside a whilst we decide on blogs that we study. Listed below are the newest web-sites that we choose […]

  55. Title

    […]check below, are some absolutely unrelated web-sites to ours, nevertheless, they may be most trustworthy sources that we use[…]

  56. […]the time to read or visit the material or websites we have linked to below the[…]

    […]here are some links to sites that we link to for the reason that we consider they’re worth visiting[…]

  57. water ionizer

    […]very handful of internet sites that come about to become comprehensive below, from our point of view are undoubtedly effectively really worth checking out[…]

  58. Title

    […]although web-sites we backlink to below are considerably not associated to ours, we feel they’re basically really worth a go by means of, so have a look[…]

  59. […]always a massive fan of linking to bloggers that I adore but really don’t get a lot of link love from[…]

    […]just beneath, are quite a few totally not connected web pages to ours, however, they are surely worth going over[…]

  60. […]Wonderful story, reckoned we could combine a number of unrelated information, nevertheless truly worth taking a search, whoa did one particular study about Mid East has got far more problerms too […]

    […]although web-sites we backlink to beneath are considerably not associated to ours, we really feel they’re essentially worth a go through, so have a look[…]

  61. […]the time to study or go to the content material or sites we’ve linked to beneath the[…]

    […]here are some links to web sites that we link to since we think they may be really worth visiting[…]

  62. Title

    […]check below, are some entirely unrelated web sites to ours, even so, they are most trustworthy sources that we use[…]

  63. Title

    […]although websites we backlink to below are considerably not related to ours, we really feel they may be essentially really worth a go through, so have a look[…]

  64. Title

    […]although web sites we backlink to below are considerably not associated to ours, we really feel they’re in fact really worth a go via, so possess a look[…]

  65. Title

    […]please pay a visit to the web-sites we comply with, like this one particular, as it represents our picks from the web[…]

  66. Title

    […]very couple of web-sites that happen to become detailed beneath, from our point of view are undoubtedly properly really worth checking out[…]

  67. Title

    […]we like to honor many other net web-sites on the internet, even though they aren’t linked to us, by linking to them. Beneath are some webpages really worth checking out[…]

  68. Title

    […]we like to honor lots of other world wide web internet sites on the internet, even if they aren’t linked to us, by linking to them. Beneath are some webpages worth checking out[…]

  69. Title

    […]Wonderful story, reckoned we could combine a few unrelated information, nonetheless definitely worth taking a look, whoa did a single study about Mid East has got extra problerms as well […]

  70. […]we prefer to honor numerous other internet websites on the net, even though they aren’t linked to us, by linking to them. Under are some webpages worth checking out[…]

    […]Here are some of the sites we recommend for our visitors[…]

  71. […]check below, are some absolutely unrelated sites to ours, even so, they are most trustworthy sources that we use[…]

    […]one of our guests recently encouraged the following website[…]

  72. […]always a major fan of linking to bloggers that I enjoy but don’t get quite a bit of link really like from[…]

    […]just beneath, are several completely not related web-sites to ours, on the other hand, they may be certainly really worth going over[…]

  73. […]we came across a cool site that you just may well love. Take a search if you want[…]

    […]please go to the web sites we adhere to, like this one particular, because it represents our picks from the web[…]

  74. Title

    […]although web-sites we backlink to beneath are considerably not associated to ours, we feel they are basically really worth a go by means of, so possess a look[…]

  75. Title

    […]Every when in a though we pick out blogs that we read. Listed beneath would be the most recent internet sites that we opt for […]

  76. Title

    […]Wonderful story, reckoned we could combine several unrelated information, nonetheless really really worth taking a appear, whoa did one particular find out about Mid East has got additional problerms as well […]

  77. Title

    […]we like to honor numerous other net web-sites around the net, even when they aren’t linked to us, by linking to them. Below are some webpages worth checking out[…]

  78. Title

    […]just beneath, are several totally not connected sites to ours, on the other hand, they’re surely really worth going over[…]

  79. […]very few websites that happen to be in depth beneath, from our point of view are undoubtedly nicely really worth checking out[…]

    […]Here is a good Weblog You may Find Exciting that we Encourage You[…]

  80. […]check below, are some absolutely unrelated sites to ours, even so, they are most trustworthy sources that we use[…]

    […]one of our guests recently encouraged the following website[…]

  81. […]that may be the end of this write-up. Right here you’ll locate some web-sites that we assume you will enjoy, just click the hyperlinks over[…]

    […]Every once inside a whilst we decide on blogs that we study. Listed below are the newest web-sites that we choose […]

  82. […]we came across a cool site that you just may well love. Take a search if you want[…]

    […]please go to the web sites we adhere to, like this one particular, because it represents our picks from the web[…]

  83. […]we prefer to honor numerous other internet websites on the net, even though they aren’t linked to us, by linking to them. Under are some webpages worth checking out[…]

    […]Here are some of the sites we recommend for our visitors[…]

  84. THRILLIONAIRES

    always a huge fan of linking to bloggers that I adore but really don’t get a whole lot of link adore from

  85. Title

    […]we prefer to honor a lot of other online web sites around the net, even if they aren’t linked to us, by linking to them. Underneath are some webpages really worth checking out[…]

  86. Title

    […]Every once inside a whilst we choose blogs that we read. Listed beneath would be the latest internet sites that we pick out […]

  87. […]Wonderful story, reckoned we could combine a few unrelated data, nonetheless really really worth taking a search, whoa did a single find out about Mid East has got much more problerms too […]

    […]although sites we backlink to beneath are considerably not associated to ours, we really feel they may be in fact worth a go via, so possess a look[…]

  88. Title

    […]Wonderful story, reckoned we could combine a couple of unrelated data, nonetheless really worth taking a search, whoa did one master about Mid East has got additional problerms as well […]

  89. Title

    […]very couple of sites that take place to be comprehensive beneath, from our point of view are undoubtedly well worth checking out[…]

  90. […]very few websites that occur to become comprehensive beneath, from our point of view are undoubtedly nicely really worth checking out[…]

    […]Here is an excellent Blog You may Obtain Exciting that we Encourage You[…]

  91. Title

    […]we prefer to honor numerous other world wide web web-sites around the web, even when they aren’t linked to us, by linking to them. Beneath are some webpages really worth checking out[…]

  92. […]always a major fan of linking to bloggers that I enjoy but don’t get quite a bit of link really like from[…]

    […]just beneath, are several completely not related web-sites to ours, on the other hand, they may be certainly really worth going over[…]

  93. Title

    […]very couple of web sites that take place to become in depth below, from our point of view are undoubtedly well really worth checking out[…]

  94. Title

    […]that would be the end of this report. Here you will come across some web sites that we consider you will value, just click the links over[…]

  95. […]The information and facts talked about inside the article are some of the ideal out there […]

    […]below you will come across the link to some web-sites that we consider you must visit[…]

  96. […]always a massive fan of linking to bloggers that I adore but really don’t get a lot of link love from[…]

    […]just beneath, are quite a few totally not connected web pages to ours, however, they are surely worth going over[…]

  97. […]we prefer to honor numerous other internet websites on the net, even though they aren’t linked to us, by linking to them. Under are some webpages worth checking out[…]

    […]Here are some of the sites we recommend for our visitors[…]

  98. Title

    […]just beneath, are many entirely not connected internet sites to ours, nevertheless, they’re certainly really worth going over[…]

  99. […]we came across a cool site that you just may well love. Take a search if you want[…]

    […]please go to the web sites we adhere to, like this one particular, because it represents our picks from the web[…]

  100. best hcg diet

    […]just beneath, are a lot of absolutely not related web-sites to ours, however, they are certainly really worth going over[…]

  101. Title

    […]we prefer to honor a lot of other online web pages around the web, even when they aren’t linked to us, by linking to them. Below are some webpages worth checking out[…]

  102. tera gold

    Buy WoW Gold cheap at TERS4SALE.Get The Best Deals On Tera Gold,Rift Gold,WoW Gold From The Largest MMORPG Virtual Trading Network,We Offer You The Best Gold

  103. Title

    […]Every as soon as inside a although we choose blogs that we read. Listed beneath are the most current web pages that we decide on […]

  104. Title

    […]although internet websites we backlink to beneath are considerably not related to ours, we feel they are actually really worth a go by way of, so have a look[…]

  105. Title

    […]just beneath, are many entirely not connected websites to ours, even so, they’re certainly worth going over[…]

  106. Title

    […]check below, are some absolutely unrelated internet sites to ours, having said that, they’re most trustworthy sources that we use[…]

  107. Title

    […]we like to honor several other net web pages on the net, even when they aren’t linked to us, by linking to them. Underneath are some webpages really worth checking out[…]

  108. The Birch of the Shadow

    I feel there might be considered a handful of duplicates, but an exceedingly helpful record! I have tweeted this. A lot of thanks for sharing!

  109. […]the time to study or stop by the content material or web pages we’ve linked to beneath the[…]

    […]here are some hyperlinks to web pages that we link to since we feel they are really worth visiting[…]

  110. […]Sites of interest we have a link to[…]

    […]usually posts some pretty fascinating stuff like this. If you’re new to this site[…]

  111. […]we prefer to honor numerous other web websites around the net, even though they aren’t linked to us, by linking to them. Under are some webpages worth checking out[…]

    […]Here are some of the web sites we advocate for our visitors[…]

  112. […]that could be the finish of this article. Right here you will come across some internet sites that we feel you’ll appreciate, just click the links over[…]

    […]Every once in a while we opt for blogs that we study. Listed beneath would be the most recent internet sites that we pick out […]

  113. […]very few websites that occur to become comprehensive beneath, from our point of view are undoubtedly nicely really worth checking out[…]

    […]Here is an excellent Blog You may Obtain Exciting that we Encourage You[…]

  114. Title

    […]just beneath, are various entirely not associated internet sites to ours, on the other hand, they are certainly really worth going over[…]

  115. Title

    […]Wonderful story, reckoned we could combine a handful of unrelated data, nevertheless genuinely worth taking a look, whoa did a single study about Mid East has got extra problerms as well […]

  116. Title

    […]very handful of internet sites that occur to become comprehensive beneath, from our point of view are undoubtedly nicely really worth checking out[…]

  117. […]we prefer to honor several other net internet sites on the net, even if they aren’t linked to us, by linking to them. Underneath are some webpages worth checking out[…]

    […]Here are some of the web sites we advise for our visitors[…]

  118. […]Wonderful story, reckoned we could combine a couple of unrelated information, nevertheless seriously really worth taking a search, whoa did one learn about Mid East has got much more problerms at the same time […]

    […]although internet websites we backlink to beneath are considerably not related to ours, we feel they are really worth a go as a result of, so possess a look[…]

  119. […]we prefer to honor numerous other web websites around the net, even though they aren’t linked to us, by linking to them. Under are some webpages worth checking out[…]

    […]Here are some of the web sites we advocate for our visitors[…]

  120. […]The info mentioned within the post are a number of the most beneficial readily available […]

    […]below you will obtain the link to some web-sites that we feel you should visit[…]

  121. Title

    […]very couple of web sites that take place to become detailed beneath, from our point of view are undoubtedly well really worth checking out[…]

  122. Title

    […]Wonderful story, reckoned we could combine a couple of unrelated information, nevertheless seriously really worth taking a appear, whoa did one particular learn about Mid East has got extra problerms too […]

  123. Title

    […]Wonderful story, reckoned we could combine a number of unrelated data, nonetheless seriously really worth taking a appear, whoa did 1 learn about Mid East has got a lot more problerms at the same time […]

  124. Datagridview

    […]just beneath, are various completely not connected sites to ours, having said that, they may be surely worth going over[…]

  125. […]the time to study or stop by the content material or web pages we’ve linked to beneath the[…]

    […]here are some hyperlinks to web pages that we link to since we feel they are really worth visiting[…]

  126. Title

    […]although internet sites we backlink to beneath are considerably not associated to ours, we really feel they’re really really worth a go via, so possess a look[…]

  127. New Jersey poker site

    […]Wonderful story, reckoned we could combine some unrelated data, nonetheless actually worth taking a appear, whoa did a single understand about Mid East has got a lot more problerms also […]

  128. Title

    […]Every as soon as inside a while we select blogs that we read. Listed below would be the most up-to-date websites that we select […]

  129. vlaknina,super antioxidant,kosmeticka sada,kosmeticka sada pro muze,kosmeticka sada magnetic,sprchovy gel s vuni magnetic,sprchovy gel,miss medikal,denní aktivni krem proti vraskam,denni aktivni krem,nocni aktivni krem proti vraskam,nocni aktivni kre…

    vlaknina,super antioxidant,kosmeticka sada,kosmeticka sada pro muze,kosmeticka sada magnetic,sprchovy gel s vuni magnetic,sprchovy gel,miss medikal,denní aktivni krem proti vraskam,denni aktivni krem,nocni aktivni krem proti vraskam,nocni aktivni krem,…

  130. […]that could be the finish of this article. Right here you will come across some internet sites that we feel you’ll appreciate, just click the links over[…]

    […]Every once in a while we opt for blogs that we study. Listed beneath would be the most recent internet sites that we pick out […]

  131. […]that may be the end of this write-up. Right here you’ll locate some web-sites that we assume you will enjoy, just click the hyperlinks over[…]

    […]Every once inside a whilst we decide on blogs that we study. Listed below are the newest web-sites that we choose […]

  132. […]always a massive fan of linking to bloggers that I adore but really don’t get a lot of link love from[…]

    […]just beneath, are quite a few totally not connected web pages to ours, however, they are surely worth going over[…]

  133. Title

    […]Wonderful story, reckoned we could combine a handful of unrelated information, nevertheless genuinely worth taking a search, whoa did a single discover about Mid East has got much more problerms also […]

  134. Title

    […]although web-sites we backlink to beneath are considerably not related to ours, we feel they’re actually really worth a go by means of, so have a look[…]

  135. Title

    […]we like to honor many other online web sites around the internet, even though they aren’t linked to us, by linking to them. Under are some webpages really worth checking out[…]

  136. tera gold

    Buy WoW Gold cheap at TERS4SALE.Get The Best Deals On Tera Gold,Rift Gold,WoW Gold From The Largest MMORPG Virtual Trading Network,We Offer You The Best Gold

  137. BoldDreams.com

    […]that will be the finish of this report. Right here you will obtain some websites that we feel you will value, just click the links over[…]

  138. Title

    […]we prefer to honor lots of other world wide web web sites on the internet, even if they aren’t linked to us, by linking to them. Beneath are some webpages worth checking out[…]

  139. Title

    […]Wonderful story, reckoned we could combine a number of unrelated data, nevertheless seriously worth taking a appear, whoa did 1 master about Mid East has got extra problerms too […]

  140. Title

    […]we like to honor numerous other world wide web web-sites around the web, even though they aren’t linked to us, by linking to them. Under are some webpages worth checking out[…]

  141. […]Wonderful story, reckoned we could combine a couple of unrelated information, nevertheless seriously really worth taking a search, whoa did one learn about Mid East has got much more problerms at the same time […]

    […]although internet websites we backlink to beneath are considerably not related to ours, we feel they are really worth a go as a result of, so possess a look[…]

  142. […]check below, are some totally unrelated internet websites to ours, nonetheless, they’re most trustworthy sources that we use[…]

    […]one of our visitors a short while ago proposed the following website[…]

  143. […]Sites of interest we’ve a link to[…]

    […]usually posts some really interesting stuff like this. If you are new to this site[…]

  144. […]Wonderful story, reckoned we could combine a few unrelated data, nonetheless really really worth taking a search, whoa did a single find out about Mid East has got much more problerms too […]

    […]although sites we backlink to beneath are considerably not associated to ours, we really feel they may be in fact worth a go via, so possess a look[…]

  145. safe power leveling and gold

    I feel very grateful to have encountered the webpage and look forward to tons of more entertaining times reading here

  146. […]we prefer to honor numerous other internet websites on the net, even though they aren’t linked to us, by linking to them. Under are some webpages worth checking out[…]

    […]Here are some of the sites we recommend for our visitors[…]

  147. […]Sites of interest we have a link to[…]

    […]usually posts some pretty fascinating stuff like this. If you’re new to this site[…]

  148. lékárenství, zdravé výživy a výroby speciálních potravin, med,medovina,propolis,výrobky z medu,sirupy, kvalitní medovina, dr. Bojda, přírodní medovina,

    lékárenství, zdravé výživy a výroby speciálních potravin, med,medovina,propolis,výrobky z medu,sirupy, kvalitní medovina, dr. Bojda, přírodní medovina,

  149. […]we came across a cool internet site that you simply may possibly get pleasure from. Take a appear in case you want[…]

    […]please pay a visit to the web-sites we stick to, such as this 1, as it represents our picks from the web[…]

  150. Title

    […]very handful of internet websites that come about to be comprehensive below, from our point of view are undoubtedly well really worth checking out[…]

  151. Title

    […]we came across a cool site that you simply could possibly appreciate. Take a search should you want[…]

  152. Title

    […]we prefer to honor several other internet internet sites around the internet, even when they aren’t linked to us, by linking to them. Beneath are some webpages worth checking out[…]

  153. kotle, univerzální, kotle, pece, automatické kotle,Kotle-Witkowski,kotle na-hodiny, kotle se a šnekovým podavačem, kotle s pístovým podavačem,ovladače, řídící jednotky,univerzální kotle, levné kotle, kvalitní kotle, kotle ze zárukou,

    kotle, univerzální, kotle, pece, automatické kotle,Kotle-Witkowski,kotle na-hodiny, kotle se a šnekovým podavačem, kotle s pístovým podavačem,ovladače, řídící jednotky,univerzální kotle, levné kotle, kvalitní kotle, kotle ze zárukou,

  154. […]the time to study or stop by the content material or web pages we’ve linked to beneath the[…]

    […]here are some hyperlinks to web pages that we link to since we feel they are really worth visiting[…]

  155. […]very few websites that happen to be in depth beneath, from our point of view are undoubtedly nicely really worth checking out[…]

    […]Here is a good Weblog You may Find Exciting that we Encourage You[…]

  156. […]The information talked about within the report are a number of the very best offered […]

    […]below you’ll uncover the link to some internet sites that we believe you should visit[…]

  157. […]always a huge fan of linking to bloggers that I love but don’t get lots of link appreciate from[…]

    […]just beneath, are a lot of entirely not related web pages to ours, on the other hand, they are surely really worth going over[…]

  158. Title

    […]the time to read or take a look at the content material or sites we have linked to beneath the[…]

  159. Title

    […]just beneath, are various totally not connected internet sites to ours, having said that, they are surely worth going over[…]

  160. TSW Pax Romana

    TSW Pax Romana Verkauf ist offen zum Verkauf, ist große Menge tsw Pax Romana auf Lager, wenn Sie sofortigen geheime Welt Pax Romana müssen,

  161. Title

    […]very handful of web-sites that transpire to become comprehensive beneath, from our point of view are undoubtedly effectively worth checking out[…]

  162. […]very few websites that happen to be in depth beneath, from our point of view are undoubtedly nicely really worth checking out[…]

    […]Here is a good Weblog You may Find Exciting that we Encourage You[…]

  163. […]we prefer to honor numerous other internet websites on the net, even though they aren’t linked to us, by linking to them. Under are some webpages worth checking out[…]

    […]Here are some of the sites we recommend for our visitors[…]

  164. Title

    […]we like to honor numerous other net internet sites around the net, even though they aren’t linked to us, by linking to them. Under are some webpages really worth checking out[…]

  165. […]very few websites that happen to be in depth beneath, from our point of view are undoubtedly nicely really worth checking out[…]

    […]Here is a good Weblog You may Find Exciting that we Encourage You[…]

  166. safe power leveling and gold

    I feel truly lucky to have used your webpage and look forward to so many more awesome moments reading here

  167. […]the time to read or visit the material or websites we have linked to below the[…]

    […]here are some links to sites that we link to for the reason that we consider they’re worth visiting[…]

  168. […]we prefer to honor numerous other internet websites on the net, even though they aren’t linked to us, by linking to them. Under are some webpages worth checking out[…]

    […]Here are some of the sites we recommend for our visitors[…]

  169. […]check below, are some absolutely unrelated sites to ours, even so, they are most trustworthy sources that we use[…]

    […]one of our guests recently encouraged the following website[…]

  170. […]check below, are some totally unrelated internet websites to ours, nonetheless, they’re most trustworthy sources that we use[…]

    […]one of our visitors a short while ago proposed the following website[…]

  171. Title

    […]we prefer to honor quite a few other world-wide-web web-sites around the net, even when they aren’t linked to us, by linking to them. Below are some webpages worth checking out[…]

  172. Title

    […]check below, are some entirely unrelated sites to ours, nevertheless, they may be most trustworthy sources that we use[…]

  173. swtor po…

    My SWTOR; Store; Community; Support; News; Media; Game Overview; Game Setting; Elder Game Guide; New Player Guide; Digital Expansions; Game Updates; Legacy…

  174. games for ladies…

    Thank you, I’ve just been searching for information approximately this topic for a while and yours is the greatest I have came upon till now. However, what concerning the bottom line? Are you sure about the source?…

  175. […]Wonderful story, reckoned we could combine a couple of unrelated information, nevertheless seriously really worth taking a search, whoa did one learn about Mid East has got much more problerms at the same time […]…

    […]although internet websites we backlink to beneath are considerably not related to ours, we feel they are really worth a go as a result of, so possess a look[…]…

  176. […]we prefer to honor numerous other web websites around the net, even though they aren’t linked to us, by linking to them. Under are some webpages worth checking out[…]…

    […]Here are some of the web sites we advocate for our visitors[…]…

  177. […]we came across a cool internet site that you simply may possibly get pleasure from. Take a appear in case you want[…]…

    […]please pay a visit to the web-sites we stick to, such as this 1, as it represents our picks from the web[…]…

  178. […]The information talked about within the report are a number of the very best offered […]…

    […]below you’ll uncover the link to some internet sites that we believe you should visit[…]…

  179. rift platinum…

    Fast RIFT platinum for sale: $1 exchanges thousands gold. All PLAT, power leveling, CD key and time cards never delay. Your all in one solution for RIFT life…

  180. safe power leveling and gold…

    I feel rather fortunate to have discovered your entire web site and look forward to many more amazing times reading here…

  181. Title…

    […]Every once in a even though we choose blogs that we study. Listed beneath would be the most current sites that we select […]…

  182. power leveling sûr et or…

    nous pouvons fournir que le nivellement rapide et sûre puissance, bienvenue pour passer commande sur notre site…

  183. safe power leveling and gold…

    we can provide that power leveling faster and safe ,welcome to place order on our website…

  184. Title…

    […]Every when in a while we pick out blogs that we study. Listed beneath would be the most current web pages that we opt for […]…

  185. […]check below, are some absolutely unrelated sites to ours, even so, they are most trustworthy sources that we use[…]…

    […]one of our guests recently encouraged the following website[…]…

  186. […]that could be the finish of this article. Right here you will come across some internet sites that we feel you’ll appreciate, just click the links over[…]…

    […]Every once in a while we opt for blogs that we study. Listed beneath would be the most recent internet sites that we pick out […]…

  187. […]very couple of sites that transpire to be in depth beneath, from our point of view are undoubtedly effectively worth checking out[…]…

    […]Here is a superb Blog You may Locate Intriguing that we Encourage You[…]…

  188. […]The information talked about within the report are a number of the very best offered […]…

    […]below you’ll uncover the link to some internet sites that we believe you should visit[…]…

  189. Title…

    […]Every as soon as in a although we select blogs that we read. Listed beneath would be the most recent sites that we pick out […]…

  190. Title…

    […]we like to honor many other online web sites around the web, even if they aren’t linked to us, by linking to them. Below are some webpages really worth checking out[…]…

  191. […]we came across a cool site that you just may well love. Take a search if you want[…]…

    […]please go to the web sites we adhere to, like this one particular, because it represents our picks from the web[…]…

  192. Title…

    […]although web-sites we backlink to below are considerably not associated to ours, we feel they are essentially worth a go via, so have a look[…]…

  193. […]always a huge fan of linking to bloggers that I love but don’t get lots of link appreciate from[…]…

    […]just beneath, are a lot of entirely not related web pages to ours, on the other hand, they are surely really worth going over[…]…

  194. […]The information talked about within the report are a number of the very best offered […]…

    […]below you’ll uncover the link to some internet sites that we believe you should visit[…]…