Crea sito

LE DUE CAMPANE DELLA COMPAGNIA: PAMPURI E MICHELI – Angelo Nocent

martedì, 27 marzo 2007

Le due campane della Compagnia

IL Dr. PIERLUIGI MICHELI

un “laicus Christifidelis”

Micheli (2)

Domenica scorsa, festa dell’Annuciazione, m’è venuta insistente la spinta a concretizzare l’idea, interiormente macerata a lungo, di  creare un abbinamento che ho già fatto figurare sul sito: PAMPURI & MICHELI 

Le due campane non stonano. Entrambi sono  medici, entrambi segnati dal medesimo DNAoh.   La loro presenza sulla scena del secolo scorso, se sommata, lo copre per intero.

Di San Riccardo quasi tutto si sa. Di Pierluigi ne sanno pochino pochino i suoi pazienti, numerosissimi nell’arco della sua lunghissima attività medica e qualcosa di più coloro che lo hanno frequentato come collaboratori di lavoro od amici. Cordiale, estroverso, spiritoso, tagliente…ma riservato. I suoi scritti, non tutti pubblicati, finalmente lo rivelano.

A me è toccato di essere suo paziente e di ricevere qualche confidenza in più dalla consorte, la signora Augusta.

Il resto è  a disposizione della COMPAGNIA…quale testimonianza ed esempio di cristiano della seconda metà del secolo che abbiamo lasciato alle spalle, quasi un’eredità per chi verrà dopo:  laici, religiosi Fatebenefratelli, Chiesa Ambrosiana…


 

CameliaGentile Signora Augusta Micheli,

mi è appena stato consegnato il Suo inatteso e graditissimo dono: la biografia dell’amato consorte e nostro indimenticabile medico, il Dr. Pierluigi Micheli.

Provo tanta emozione nello scoprire dimensioni intuite, intraviste ma non proprio accessibili della sua anima. Ho potuto conoscerlo negli anni sessanta per via di un’ulcera gastroduodenale che lui amorevolmente mi ha curato per anni. Provo quasi nostalgia di quel CHIMODIL, schifosissima polvere da sciogliere in acqua e rapidamente trangugiare dopo i pasti, che ripetutamente mi prescriveva quasi a mo’ di desser dopo il solito riso in bianco, carote lessate, patate bollite, ecc…

Ogni appuntamento periodico avveniva nel Reparto Maschile al primo piano della “San Giuseppe”, proprio quello dove nel 1930 avevano ricoverato e dove poi è deceduto San Riccardo Pampuri. Era il reparto di Fra Nazzareno, altra stoffa da santo.  Lì bisognava attendere a lungo perché il Dottore prima doveva finire il giro dei malati. L’incontro era sempre coinvolgente: non faceva soltanto il medico, leggeva nel cuore, aveva un gesto, un tono, uno sguardo quasi sacerdotale; dalle prime battute s’intuiva trattarsi di un uomo riservato, colto ma anche in confidenza con il Sacro. Porto ancora nelle pupille il fascino del suo sguardo mentre mi visitava sul lettino; è lo stesso che ritrovo intatto nella foto a pag. 12 e mi emoziona. Il libro mi fa rivivere le sue battute discrete, argute, penetranti che giungevano come un messaggio da raccogliere e custodire.

Mi sovvengono due aneddoti. Un giovane frate, mio amico, si era rivolto a lui perché sempre sofferente di emicrania. Mi ha riferito che dopo la visita gli aveva detto: “ Fraticello, fraticello, se ti dessi al giardinaggio…!” Scherzi della vita: uscito dal convento ha messo in piedi un’azienda di “piante e fiori”.

Poco più che ventenne, ricoverato alla “San Giuseppe”, a seguito di emorragia, avevo sul comodino un libro di Teillhard du Chardin che, passata la crisi, divoravo con grande avidità. Il Dr. Micheli, durante una visita l’adocchiò e, conoscendo l’autore, considerato a quei tempi non proprio ortodosso, mi suggerì provocatoriamente di dedicarmi a san Tommaso d’Aquino.

Tante volte mi ha sentito il polso, misurato la pressione, ascoltato il battito cardiaco. Attraverso questo libro e leggendo i sui scritti, ora i ruoli sembrano invertirsi: è il lettore che gli misura il polso, gli sente il battito, gli prova la pressione…

Il mio parere è che si tratti di un cuore al di fuori della norma. Abituato a immergersi nelle profondità oceaniche dell’Assoluto, credo abbia raggiunto primati ragguardevoli di contemplazione estatica in apnea.

Il difetto del libro è di farsi leggere d’un fiato; il suo pregio è la voglia che suscita di rileggerlo ed è proprio quello che già sto facendo.

Afferma un detto giapponese che, quando muore un saggio, è come se venisse a mancare una biblioteca. Il Dr. Micheli più che un saggio è stato un  santo del nostro tempo. Fortunatamente restano alcuni scritti così che, almeno parte della biblioteca, è salva. Auspico che essi vengano interamente pubblicati perché sarebbero una testimonianza ulteriormente capace di generare “un movimento verso l’alto”. Era proprio ciò che il Dr. Micheli si sforzava di fare ogni giorno: “ Quello che può riempire di gioia un uomo ed essergli di conforto e di sostegno è di aver suscitato nel suo cammino con la sua opera, il suo modo di vivere, le sue parole, un movimento in chi gli sta attorno verso l’alto, il soprasensibile, il metaempirico, verso la speranza, verso la terra promessa… Il popolo eletto, il popolo sacerdotale è al servizio degli altri” (f.30, pag.47).

new-6

Sentiva di appartenere a un popolo “sacerdotale” al servizio degli altri. Sono stupende le intuizioni sul medico, la medicina, il malato, l’ospedale. Non finirei di citare cose che lei perfettamente conosce.

Ha scritto che, talvolta, “credere è vedere”.(Pag.44)  Sono certo che Gli succedesse con i malati: in essi “vedeva” perché credeva al Vangelo: “In verità, vi dico che tutte le volte che avete fatto ciò a uno dei più piccoli di questi miei fratelli, lo avete fatto a me!” (Matt.25,40).

Sfogliando, trovo la prova a pagina 71: “Chiunque sia chiamato ad assistere i malati guarda a Cristo; come esempio deve imitarlo nella discretio e nella misericordia. L’etica del medico non è tanto nell’atto di sanare quanto nel gesto di carità; la dignità è data dal sigillo del divino; l’arte medica deve essere ritenuta come coinvolgimento totale, come operazione caritativa che, per noi che leggiamo in linguaggio cristiano, vuol dire vedere in ogni ammalato l’immagine di Cristo”.

Dopo questa pubblicazione, abbiamo una conferma ulteriore: PIERLUIGI MICHELI MEDICO UMANISTA ma anche EVANGELIZZATORE E SANTO, ossia esempio e modello da imitare. La sua è una santità moderna, essenziale, asciutta, protesa a tempo pieno nell’arte medica. Il “supplemento d’anima” (f.108) gli viene respirando con i polmoni della Scrittura e dei Padri della Chiesa. Si misura con i classici del pensiero filosofico occidentale, attinge alla letteratura, alla musica, alle arti, non disdegnando la saggezza che può venire da Budda o dall’Islam. Epperò il protagonista della sua avventura umana è Cristo e la medicina che esercita è Pneumatica, vissuta come “dono dall’alto”, intervento dello Spirito nella sofferenza umana. (Pag.28).

Nell’imminenza del quarto anniversario della sua nascita a nuova vita, gradisca, con i deferenti saluti, il mio umile ringraziamento, signora Micheli, per aver svelato e messo a disposizione di tutti l’eredità preziosa dei suoi scritti, veri “gioielli di famiglia” anche per la comunità ambrosiana.

Milano, 19 gennaio 2004

Suo   dev.mo Angelo Nocent

Camelia

44 Risposte a “LE DUE CAMPANE DELLA COMPAGNIA: PAMPURI E MICHELI – Angelo Nocent”

  1. … [Trackback]

    […] There you will find 36842 more Infos: laporta.altervista.org/le-due-campane-della-compagnia-pampuri-e-micheli-angelo-nocent/ […]

  2. … [Trackback]

    […] Find More Informations here: laporta.altervista.org/le-due-campane-della-compagnia-pampuri-e-micheli-angelo-nocent/ […]

  3. … [Trackback]

    […] There you will find 50902 more Infos: laporta.altervista.org/le-due-campane-della-compagnia-pampuri-e-micheli-angelo-nocent/ […]

  4. … [Trackback]…

    […] Informations on that Topic: laporta.altervista.org/le-due-campane-della-compagnia-pampuri-e-micheli-angelo-nocent/ […]…

  5. … [Trackback]…

    […] There you will find 33719 more Infos: laporta.altervista.org/le-due-campane-della-compagnia-pampuri-e-micheli-angelo-nocent/ […]…

  6. … [Trackback]…

    […] Read More: laporta.altervista.org/le-due-campane-della-compagnia-pampuri-e-micheli-angelo-nocent/ […]…

  7. … [Trackback]…

    […] Read More here: laporta.altervista.org/le-due-campane-della-compagnia-pampuri-e-micheli-angelo-nocent/ […]…

  8. … [Trackback]…

    […] Read More Infos here: laporta.altervista.org/le-due-campane-della-compagnia-pampuri-e-micheli-angelo-nocent/ […]…

  9. … [Trackback]…

    […] Informations on that Topic: laporta.altervista.org/le-due-campane-della-compagnia-pampuri-e-micheli-angelo-nocent/ […]…

  10. … [Trackback]…

    […] Read More Infos here: laporta.altervista.org/le-due-campane-della-compagnia-pampuri-e-micheli-angelo-nocent/ […]…

  11. … [Trackback]…

    […] Read More here: laporta.altervista.org/le-due-campane-della-compagnia-pampuri-e-micheli-angelo-nocent/ […]…

I commenti sono chiusi.