Crea sito

FRA RAIMONDO FABELLO il “Primo Globulo Rosso o.h.” – ANTIVIGILIA E SEGUENTI…- Angelo Nocent

Molinette - Torino
AGOSTO 2013 – Piemonte. Alle Molinette di Torino effettuati 2500 trapianti fegato. E’ record europeo. Il traguardo è stato raggiunto ieri e ha permesso di scavalcare i centri inglesi. Il primo trapianto fu eseguito il 10 ottobre del 1990. Da allora hanno beneficiato dell’operazione anche 133 bambini. L’età media dei pazienti trapiantati è stata di 56 anni e il 73% di sesso maschile.
trapianto-fegato
In questo momento, a Torino, il nostro amico FRA RAIMONDO è sotto i ferri, sottoposto a trapianto di fegato.

Chiede preghiere a San Riccardo e Don Giussani.

Una prece va anche per il povero donatore la cui vita non è persa ma trasformata e i suoi organi diventano gesto di carità che ricambiamo con la LUCE ETERNA invocata da Dio, il solo capace di confortare anche i suoi familiari che sono nel lutto.

12 Agosto 2007 

trapianto - Molinette
12 Agosto 2007
  • Mio fratello subirà il trapianto questa mattina a Torino. Una preghiera. Fra Marco

Novità?

  • Non ancora. Grazie. Fra Marco
  • Tutto bene. Grazie. Fra Marco
don Luigi GiussaniDopo un’attesa non facile mio fratello, da questa sera ha un nuovo fegato.
 
Il ringraziamento va al Signore e a quanti hanno trepidato e pregato. Ma se non ci fosse stata la disponibilità e generosità di un donatore, ciò non sarebbe stato possibile.
Il Signore sappia essere generoso verso questa persona il cui nome LUI conosce.  
Dopo le emozioni di queste lunghe ore per tutti  una preghiera e la  gioia della riconoscenza.  
Fra Marco.
 
 
 
  • GRAZIE, SIGNORE GESU’,Menyanthes_trifoliata_2
 
  • grazie ai santi intercessori in Cielo,
 
  • grazie ai Silenziosi Oranti Solidali in terra.
  
Sempervivum arachnoidaeum fiore-2005 07 03-Vallone del RuAuguri di pronto ristabilimento a te Fra Raimondo.
 
Fegato nuovo, fede più forte.
 
Ti aspettiamo.


27 Agosto 2007
 

Il trapianto di fegato di Fra Raimondo o.h. è andato bene ma…
Il trapianto di fegato di Fra Raimondo o.h. è andato bene ma…
sos
Fra Marco Fabello - Il Crocifisso“LA SITUAZIONE E’ MOLTO CRITICA MA CONTINUIAMO A SPERARE“.(Fra Marco, il suo fratello)
 
La bilirubina è alle stelle e i medici sono preoccupati.
” QUANDO SEMBRA CHE TUTTO IL MONDO TI CASCHI ADDOSSO E’ ALLORA CHE APPREZZI LA PRESENZA DI DIO E DEGLI AMICI” (Fra Marco o.h.)
 

Il trapianto di fegato di Fra Raimondo o.h.
è andato bene ma…

“LA SITUAZIONE E’ MOLTO CRITICA MA…”

 Giussani - Omelia - Casula con immagine S.Riccardo Pampuri

Fra Raimondo mi ha confidato che contava sull’intercessore Don Giussani che invito a pregare perché la volontà di Dio si manifesti e si realizzi.

29 Agosto 2007

Situazione sempre critica:
 “E’ passato un altro giorno, un altro giorno per accrescere la fiducia e la Speranza pur in presenza di una situazione molto grave. Ci accompagnano la Madonna e i nostri Santi. Fra Marco“.

 
Caro Fra Marco, sentinella della notte che vigili e soffri per tuo fratello Raimondo, la fede ci fa intravedere i chiarori dell’alba.
 
Il misterioso disegno del Padre va a maturazione. La notte della macerazione del chicco sembra non passa mai ma prepara  la spiga.
 
Noi continuiamo a invocare i Santi intercessori. In particolare Don Giussani, come lui desiderava.
 
Vieni, o Spirito, per Maria!30 Agosto 2007

R a y m u n d u m (così si era registrato)
 
FRA RAIMONDO FABELLO O.H.
E’ TORNATO ALLA CASA DEL PADRE
Fra Raimondo Fabello o.h. 4
AVEVA 65 ANNI
PER LUI, SOTTOPOSTO A TRAPIANTO DI FEGATO, ABBIAMO PREGATO.

IL DISEGNO DI DIO ERA DIVERSO DAL NOSTRO E LO HA CHIAMATO ATTRAVERSO QUESTO PERCORSO.

Gloria a Te, o Signore!

ALLELUIA !
 
Aveva fatto la sua iscrizione alla compagnia il 1 Aprile 2006. Condivideva il nostro sforzo di aprire un varco, creare uno spazio, indicare un itinerario evangelico, nello spirito di una tradizione monastica condivisibile anche dai laici, come segno dei tempi.
 
Così allora lo avevamo accolto: il 2 Aprile 2006<
  Inviato: 02/04/2006 20.59

San Giovanni di Dio - Murillo

Carissimo RAYMUN (il nome di accesso al blog), più che darti il benvenuto , sono a dirti: BENTORNATO!

bimba-e-fiori

Devi sapere che noi abbiamo dei punti geografici particolarmente cari:
 
  • Gerusalemme
  • Roma,
  • Granada,
  • Trivolzio.
Per farti sentire come a casa tua, te ne mostriamo uno. Non hai  che da PIGIARE, PIGIARE, PIGIARE… su questi fuochi d’artificio:

GRANADA

Bello quel Ray-mundum. La seconda parte del tuo nome ci sta così a cuore che ci siamo perfino messi in testa di diventare SCHIENE A DISPOSIZIONE DI DIO proprio per servire il mondo.

Grazie per il tuo bel… 

tonno sottacqua

d’ APRILE !.

Sei finito nella rete e da qui non scappi più.

Alla COMPAGNIA per ora mi limito a dire che non abbiamo pescato una sardina ma un bel tonno! O, se preferite, un calciatore di serie “A”. Quando lo vedrete scendere in campo capirete.


globuli-rossi-company-pronto-soccorso

In realtà non è mai sceso direttamente in campo ma ci ha seguiti giorno dopo giorno, come se fosse il più interessato di tutti noi.

Sant' AgostinoMa ora cedo la penna ad AGOSTINO, i santo Vescovo d’Ippona, autore della Regola Monastica: 

Io sono la risurrezione e la vita; chi crede in me anche se è morto vivrà (Gv 1,25)

“Chi crede in me anche se è morto vivrà, e chiunque vive e crede in me non morirà in eterno. Che vuol dire questo? Chi crede in me, anche se è morto come è morto Lazzaro, vivrà, perché egli non è Dio dei morti ma dei viventi. Cosí rispose ai Giudei, riferendosi ai patriarchi morti da tanto tempo, cioè ad Abramo, Isacco e Giacobbe: Io sono il Dio di Abramo, il Dio d’Isacco e il Dio di Giacobbe, non sono Dio dei morti ma dei viventi: essi infatti sono tutti vivi.

Credi dunque, e anche se sei morto, vivrai; se non credi, sei morto anche se vivi. Proviamolo. Ad un tale che indugiava a seguirlo Permettimi prima di andare a seppellire mio padre, il Signore rispose: Lascia che i morti seppelliscano i loro morti; tu vieni e seguimi. Vi era là un morto da seppellire, e vi erano dei morti intenti a seppellirlo: questi era morto nel corpo, quelli nell’anima.

 Quando è che muore l’anima? Quando manca la fede. Quando è che muore il corpo? Quando viene a mancare l’anima. La fede è l’anima della tua anima. Chi crede in me – egli dice – anche se è morto nel corpo, vivrà nell’anima, finché anche il corpo risorgerà per non più morire. Cioè: chi crede in me, anche se morirà vivrà. E chiunque vive nel corpo e crede in me, anche se temporaneamente muore per la morte del corpo, non morirà in eterno per la vita dello spirito e per l’immortalità della risurrezione.

Questo è il senso delle sue parole: E chiunque vive e crede in me non morirà in eterno. Lo credi tu? – domanda Gesù a Marta -; ed essa risponde: Si, Signore, io ho creduto che tu sei il Cristo, il Figlio di Dio, che sei venuto in questo mondo. E credendo questo, ho con ciò creduto che tu sei la risurrezione, che tu sei la vita; ho creduto che chi crede in te, anche se muore, vivrà, e che chi vive e crede in te, non morirà in eterno.

(S. Agostino, Comm. al Vangelo di Giovanni 49, 15)

R a y m u n d u m, dal Cielo infinito di Dio, ricordati di noi “globuli rossi” e continua a far parte della Compagnia…

L’amico Raimondo sulla mia scrivania

Ego sum - gregorianoGesù risorto

NON MORIETUR IN AETERNUM

31 Agosto 2007

Raimondo,
fratello mio carissimo, …

I FUNERALI AVRANNO LUOGO
MERCOLEDI
 5 Settembre 2007
 ore 15.30
NEL DUOMO DI BRESCIA
PARTENDO DAL CENTRO IRCCS
SAN GIOVANNI DI DIO
Duomo di Brescia
Gloria a Te, o Signore!
ALLELUIA !

 IO SONO LA RISURREZIONE E LA VITA.

CHI VIVE E CREDE IN ME
ANCHE SE MORTO
VIVRA’… 

2 Settembre 2007 / Silvia, medico pediatra

Raimondo, non ti ho conosciuto se non ora. Ora che sei nel mistero di Dio, sono intimamente felice pensando a te. Rendo per te e con te lode e gloria a Dio.  
Ricordati di noi, poveri in cammino e …prega per me che -indegnamente-  ancora mi trovo a far parte della Compagnia!
1-_Scan10264
L’amico Fra Raimondo sulla mia scrivania.
FIORI 29